Rincaro strisce blu? Rossi di rabbia i romani

26 luglio 2013 ore 12:53, intelligo
di Micaela Del Monte.
Rincaro strisce blu? Rossi di rabbia i romani
Rincaro per le strisce blu. È la nuova “minaccia” di Ignazio Marino.
L'idea del nuovo Sindaco è questa: la tariffa diventerebbe di 1,50 euro l'ora sulle strisce blu in tutta la città, con un rincaro rispetto alle attuali tariffe di 1 euro fuori dalla Ztl e 1,20 euro in centro. Poi verrebbe eliminato l'abbonamento giornaliero a quattro euro per otto ore e quello mensile a 70 euro, non rimpiazzati da altre forme di abbonamento. Infine per i residenti titolari del permesso sarebbe revocato il diritto a parcheggiare gratis su quelle strade, spesso a vocazione commerciale, come per esempio via Cola di Rienzo o viale Libia. "Le strisce blu non devono essere un garage a cielo aperto, ma ci deve essere un ricambio continuo di auto, va riconsiderato il rapporto tra strisce blu e strisce bianche. Vogliamo incoraggiare il trasporto pubblico ma per incoraggiarlo dobbiamo farlo funzionare meglio" è questa la spiegazione di Marino che ovviamente ha scatenato le lamentele da parte di alcuni commercianti che temono che questa soluzione possa rischiare di rendere il centro deserto, ma sopratutto di agevolare i centri commerciali e penalizzare le attività di quartiere. Diversamente la pensano gli abitanti del centro: “Gli spazi sono limitati, l'uso dell'auto va disincentivato" dice Roberto Tomassi del Coordinamento città storica. Così Marino dopo l'idea di chiudere al traffico i Fori Imperiali e della pedonalizzazione del Tridente ha suscitato nuovi malcontenti e malumori, ma chissà che con questa soluzione non riesca finalmente a convincere i romani, anche quelli più pigri, a prendere i mezzi pubblici.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...