Metro B interrotta, ogni mattina un romano si sveglia e inizia l'incubo: FOTO E TWEET

26 novembre 2015 ore 11:33, intelligo
Metro B interrotta, ogni mattina un romano si sveglia e inizia l'incubo: FOTO E TWEET
Ancora una mattina da incubo
. Per i romani sempre più spesso i sogni cattivi non finiscono al risveglio, ma iniziano una volta usciti di casa. Questa volta la fonte è la metropolitana B, quella di colore blu, in una mattinata particolarmente fredda e piovosa. Poca voglia di uscire di casa, ma tanta di arrivare a destinazione una volta varcata la porta. 

Invece no. Un treno si rompe ed è l'inferno. Come riporta RomaToday, sono le 8:19 quando un treno già pieno di gente arriva alla stazione Tiburtina dove sulle banchine le persone sono già disposte in quarta, quinta fila. Cinque minuti dopo il treno è ancora a Tiburtina, per ripartire solo alle 8:29. Dieci minuti che, ovviamente, rallentano ulteriormente un servizio già ridotto. 
"Causa ridotto numero dei treni in circolazione, sulla metro B potrebbero verificarsi attese più lunghe in banchina. Ci scusiamo con i viaggiatori". Così gli altoparlanti, ma questa mattina è vero e proprio caos anche per il guasto di un treno che ha provocato quasi mezz'ora di vero e proprio tilt in direzione Laurentina, uno dei due capolinea della linea. 
Come scrive il quotidiano online, è a Bologna che esplode il vero caos quando arriva l'annuncio di scendere dal treno. Rotto. Sono le 8:40, minuto più minuto meno. Infine l'annuncio: bisogna scendere. Ma diversi passeggeri non lo fanno e cresce la tensione. 

Nel frattempo sul resto della linea B è il caos. Gli altoparlanti annunciano da prima servizio rallentato, poi bloccato in direzione Laurentina. Alle 9:10 l'annuncio della ripresa del servizio. 
Come dicevamo, non è di certo la prima volta che accade qualcosa del genere. Fisiologici disservizi, diranno alcuni, ma l'esasperazione dei cittadini è al limite. Tra gli episodi più recenti quello del 28 settembre sulla linea A nei pressi della stazione di Piazza di Spagna con il crollo di una parte del controsoffitto che mandò in tilt la circolazione. L'allora assessore Esposito parlò ugualmente di "vergogna per la città". 
Il 23 luglio era stato il turno della metro B bloccata per problemi tecnici tra le stazioni Bologna e Tiburtina, tra le proteste di centinaia di passeggeri fermi sotto un tunnel per lunghissimi minuti, senza aria e ammassati nei vagoni al buio
Sono solo due episodi, tra i più celebri. Sperando che vengano ricordati anche come gli ultimi. 

Intanto sui social l'hashtag #metroB è tra i più pubblicati del giorno. Ecco alcune foto e commenti al vetriolo:





autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...