Un clic cambia la vita ai bisognosi: è nata BeeApp, l'applicazione per donare il cibo

26 novembre 2015 ore 21:57, Andrea Barcariol
Un clic cambia la vita ai bisognosi: è nata BeeApp, l'applicazione per donare il cibo
Evitare gli sprechi alimentari e far arrivare il cibo a chi ne ha veramente bisogno. E' questa l'idea alla base della nuova applicazione "BeeApp", un progetto realizzato dal Banco Alimentare Roma e dalla Fondazione Telecom Italia che permette di donare le eccedenze alimentari dei negozianti ai più bisognosi tramite lo smartphone. Con quest’applicazione, infatti, basterà inviare una mail al sistema di BeeApp che si occuperà di tutto il necessario.

Con un semplice clic sul cellulare si potranno aiutare 250 mila persone in più, ma se tutti gli esercizi donassero le loro eccedenze si potrebbero sfamare circa 600 mila persone ogni anno. Semplificando il ruolo del Banco Alimentare Roma che dal 1990 si occupa di questo e assiste le persone in difficoltà non sol nella capitale ma in tutto il Lazio. L’applicazione è facile da utilizzare, l'operazione richiede meno di un minuto grazie al software creato da Francesco Cuscino che ha spiegato le modalità del progetto questa mattina alla Facoltà di Architettura dell'Università di Roma Tre, durante la presentazione: “Abbiamo cercato di ridurre l’impatto dell’applicazione il più possibile vicino allo zero, sia per chi deve organizzare i propri prodotti, sia per chi deve gestire le segnalazioni.”

Un clic cambia la vita ai bisognosi: è nata BeeApp, l'applicazione per donare il cibo

Il meccanismo è semplice: a fine giornata il negoziante scrive una mail contenente informazioni sui prodotti in eccedenza, a quel punto il sistema di "BeeApp" seleziona le mail e compila una classifica per genere di merce e vicinanza del punto vendita. I primi dell'elenco vengono avvisati con una notifica sullo smartphone. "E' stato un anno e mezzo di lavoro intenso che ha coinvolto tantissime persone - ha sottolineato Massimo Perrotta, presidente del Banco alimentare Roma - E' davvero un sistema intelligente per facilitare il recupero delle eccedenze alimentari e metterle a disposizione delle strutture caritative: grazie alla piattaforma web sostenuta dalla app, la comunicazione tra i punti vendita e chi ha bisogno dei prodotti si fa semplice e diretta".

Un'iniziata, realizzata grazie allo stanziamento di 200mila euro stanziato della Fondazione Telecom Italia, che ha ricevuto il plauso anche del presidente del consiglio Regionale del Lazio, Daniele Leodori, che ha inviato un videomessaggio durante la presentazione: "Ormai siete una realtà che sa cavalcare i tempi e afferrare il buono della tecnologia. BeeApp sarà uno strumento utile e alla portata di tutti".




caricamento in corso...
caricamento in corso...