L'insostenibile leggerezza di Totti: non corre e la Roma si arresta

27 aprile 2015, Marta Moriconi
L'insostenibile leggerezza di Totti: non corre e la Roma si arresta
Totti, il capitano Francesco, non è in forma e non corre. Sarebbe questa la critica che gli viene mossa mentre il suo contratto è in scadenza (2016), e il centravanti forte non arriva.

Una serie di problemi tutti sulle sue spalle, che iniziano a sentire il peso dell'età. E' molto giù e solo il numero 10 della Roma, anche se non è l'unico a non avere lo sprint nella Roma.

Nessuno è in grado di "sostituirlo" né si può chiedere atleticità da 20enne a un uomo maturo, che conta ormai sulla tecnica e sulla sua intelligenza.

Ma si sa: le parole stanno a zero i fatti contano. E quando Totti esce la Roma sembra migliorare per alcuni. E allora eccolo l'indice puntato, non tanto contro le strategie in campo. il cambiamento tattico dell'allenatore, ma contro Francesco. Ingiusto scaricare la Roma su di lui, ma così è il calcio, senza pietà. 

E questo non solo influenza il giocatore, ma anche l'uomo che è in scadenza di contratto. Tra un anno chi gli rinnoverebbe il contratto? 

Se lui non accetta gli anni, sembra che la società inizi a vederli tutti. Sabatini lascia al Capitano la decisione, ma c'è una certa ansia nel cercare di capire cosa sceglierà di fare Francesco. 

Deciderà lui stesso ma il condizionamento esterno conta e pesa. 

La tentazione di chiudere la sua carriera ci potrebbe essere. Forse anche subito...  A meno che non arrivi un centravanti. Allora il bomber potrebbe farcela a resistere.


caricamento in corso...
caricamento in corso...