Prenestino, bve acqua e finisce in ospedale: nella bottiglietta c'era soda caustica?

27 aprile 2016 ore 13:09, Micaela Del Monte
Compra una bottiglietta d'acqua al bare e finisce in ospedale in condizioni gravissime. E' accaduto ad un 58enne romano che dopo aver acquistato la bottiglia da mezzo litro in un locale nella zona del Prenestino è stato ricoverato d’urgenza presso l’ospedale Sandro Pertini dopo essere stato intubato direttamente in strada.

Prenestino, bve acqua e finisce in ospedale: nella bottiglietta c'era soda caustica?
L'uomo infatti subito dopo aver bevuto qualche sorso del liquido si è sentito male, liquido che poi si è verificato non essere acqua ma un corrosivo (forse della soda caustica) che ha ustionato gravemente la bocca, l’esofago e tutto l’apparato digerente della vittima. L'uomo infatti si trova ora in condizioni gravissime. La polizia del commissariato di Torpignattara sta investigando sulla vicenda, avvenuta tra le 8 e le 9 della mattina di martedì 26 aprile: il bar è stato soggetto a un’accurata ispezione insieme agli uomini della Asl, ma permangono ancora vari dubbi sulla bottigliata d’acqua comprata dal cliente, come ad esempio  se la bottiglietta sia stata presa da un frigorifero del locale o è stata servita al bancone e soprattutto qual era il liquido contenuto in essa.  I titolari del bar dove l'uomo ha riferito di aver comprato l'acqua non hanno saputo fornire indicazioni ai poliziotti. 

Qualcosa di simile accadde a Torino lo scorso novembre quando una suora di 71 anni residente in una casa parrocchiale di San Francesco al Campo, nel Torinese, è stata trasportata in ospedale a Cirié per una sospetta intossicazione dovuta, a suo dire, a tracce di candeggina in un bicchiere di acqua naturale. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...