Concerto 1 Maggio: Luca Barbarossa conduttore di una piazza San Giovanni blindata

27 aprile 2016 ore 15:03, Lucia Bigozzi
Il concertone del 1 maggio a rischio Isis? La domanda è lecita di questi tempi - specie dopo la strage parigina al Bataclan e i recenti attentati a Bruxelles -  ma la risposta rassicurante arriva dall’Intelligence: nessun allarme terroristico mirato sulla kermesse romana è arrivato agli uomini dei Servizi. Certo le misure di sicurezza non mancheranno, anzi sono state attivate già secondo le procedure previste in questi casi. Imponenti, ma discrete, questo è il leit motiv che accompagnerà la manifestazione sotto il versante della sicurezza. Dal Viminale è arrivato il divieto di sorvolo su Roma, finalizzato a ridurre il rischio di attacchi kamikaze e il ministro dell’Interno Alfano, in una nota tecnica (in gergo si chiama Notice to airmen) ha disposto il divieto di accesso al cielo della Capitale per dieci ore, nella giornata di domenica e più precisamente dalle 14 fino alla mezzanotte. 

Concerto 1 Maggio: Luca Barbarossa conduttore di una piazza San Giovanni blindata
Quindi stop al volo per elicotteri, aerei di ogni tipologia, compresi i droni. Oggi nella riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, convocato dal prefetto Franco Gabrielli che ha riuniti i vertici di Polizia
, Carabinieri e Guardia di finanza sono state affrontate le modalità di azione contenute nel piano per garantire il regolare svolgimento del Concertone e al tempo stesso un adeguato controllo e tutela di una vasta area della città, dal momento che il Concertone cadendo di domenica, coincide anche con l’Angelus di papa Francesco in piazza San Pietro al quale prenderanno parte migliaia di pellegrini arrivati a Roma da ogni parte del mondo. Messe a punto anche una serie di strategie preventive, comprese quelle che riguardano eventuali necessità di pronto soccorso: in questo senso, tutti gli ospedali romani sono stati allertati. Per il momento, non è stato adottato alcun provvedimento per impedire la vendita di acolici; mentre per quanto riguarda l’accesso a piazza San Giovanni non ci saranno “ingressi a numero chiuso” anche se i controlli ai varchi saranno particolarmente accurati, soprattutto nella zona antistante la Basilica. La piazza verrà transennata e completamente chiusa, restano alcuni varchi previsti per l’ingresso e non mancheranno metal detector portatili di cui si serviranno le forze dell’ordine per eseguire controlli “mobili”. 

Sul palco anche quest’anno saliranno moltissime star del panorama rock italiano ma non solo. A condurre la lunga maratona che andrà avanti per otto ore sarà il cantautore romano Luca Barbarossa: per lui una prima volta dall’altra parte della “barricata”, anche se l’artista porterà sul palco del Concertone la sua storia musicale, cimentandosi nel ruolo inedito del “mattatore” dell’edizione 2016 di uno degli appuntamenti più attesi dell’anno. A Roma e non solo. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...