Targhe alterne: orari e regole a Roma, Il traffico “Tronca-to” il 28 e 29 dicembre

27 dicembre 2015 ore 10:46, Luca Lippi
Targhe alterne: orari e regole a Roma, Il traffico “Tronca-to” il 28 e 29 dicembre
In una città (Roma)  dove la situazione dell'inquinamento dell'aria non accenna a migliorare (il giorno di Natale le centraline dell'Arpa segnavano quasi ovunque valori oltre il limite massimo consentito dalle normative) il provvedimento di blocco del traffico, come quello delle targhe alterne, seguita a risultare palliativo e semplicemente coercitivo, a sottolineare che la “politica” deve fare la politica e i “poliziotti” devono fare i poliziotti . Sulla misura delle targhe alterne non si placano le polemiche e soprattutto i Verdi attaccano il provvedimento di blocco: “Non capiamo il ritorno alle targhe alterne che, alla luce del parco auto circolante nella capitale, consente comunque a 1 milione e 300 mila macchine di scorrazzare e di emettere quasi il 50% dei PM10 presenti nell'aria". Un'ordinanza "inutile" per il Codacons, associazione dei consumatori, "senza gli adeguati controlli". Polemiche utili solo a dare voce chi voce non ne ha a sufficienza e deve approfittare dell’arengario lasciato vuoto dai politici che sono in vacanza, poiché il blocco del traffico non è utile mai, soprattutto nei giorni in cui il traffico dovrebbe essere agevolato a vantaggio del commercio che approfitta del mese di dicembre per “addrizzare una costola” di un bilancio incrinato irrimediabilmente dalla crisi ormai senza soluzione di continuità.
È stata firmata ieri l’ennesima ordinanza inutile di targhe alterne a Roma: il 28 dicembre ferme le dispari, il 29 le pari, soprattutto il biglietto unico di 1,50€ valido tutto il giorno. Scongiurato dunque il blocco totale per qualche mente semplice il provvedimento delle targhe alterne appare come una cortese concessione che si palesa col fermo lunedì 28 per le auto con targa dispari, martedì 29 toccherà a quelle con la targa pari. Il provvedimento ha valore nel perimetro della Fascia Verde, nelle fasce orarie dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30. 

Riassumendo: I veicoli più inquinanti, ovvero auto benzina Euro 0 e 1; auto diesel fino a Euro 2; moto e motorini Euro 0 e 1, microcar diesel Euro 0 e 1, si fermeranno a prescindere dalla targa. Per queste categorie di veicoli il blocco c'è anche nelle giornate del 25, 26 e 27 dicembre. Le deroghe al blocco, tra gli altri, riguarderanno i veicoli Euro 6, a metano, Gpl, con contrassegno disabili, elettrici o ibridi, car sharing, car pooling. Via libera anche per i motocicli a 4 tempi Euro 3 e per i ciclomotori a 2 ruote a 4 tempi Euro 2. Per tutti lunedì 28 fermi i veicoli con l’ultimo numero dispari, e martedì 29 fermi i veicoli con l’ultimo numero di targa pari.
Nella due giorni a targhe alterne, il biglietto singolo per i mezzi pubblici da 1,50 euro varrà per l'intera giornata. Per avere accesso alla rete di trasporto si dovrà timbrare il bit acquistato che, una volta validato, avrà valore fino alla mezzanotte del giorno di timbratura.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...