Una giornata contro il razzismo religioso. Lo chiede un musulmano, per tutti, il giorno della Memoria

27 gennaio 2014 ore 17:58, Marta Moriconi
Una giornata contro il razzismo religioso. Lo chiede un musulmano, per tutti, il giorno della Memoria
Chi l'ha detto che quando segui una religione sei chiuso alle altre?
E' tutto il contrario. A dimostrarlo, e proprio nel giorno della Memoria, è stato Foad Aodi, presidente del Comai e di Uniti per Unire, che avendo nuovamente espresso la solidarietà delle comunità arabe al popolo ebraico, dopo gli atti provocatori avvenuti contro la comunità di Roma, ha chiesto di istituire una giornata contro il razzismo religioso. L'appello è stato rivolto  al governo italiano dalle Comunità del mondo arabo in Italia,  che per bocca del loro rappresentante, hanno fatto sapere:  "Questa è una battaglia che interessa tutte le religioni e non solo quella ebraica,musulmana, cattolica, copta, ecc...per questo la nostra battaglia deve essere congiunta ,tutti insieme a favore di tutte le religioni per non lasciare nessuno da solo nella sua sofferenza''. Alla faccia della “banale tolleranza” che non può prendere il posto di un dialogo attivo e responsabile. E alla faccia di quanti confondono la religione (che non può rinunciare alla propria identità) con il dogmatismo. Perché sia estirpata ogni istigazione al disprezzo, chi è religioso non può che essere d'accordo sulla necessità di agire per la cultura del rispetto reciproco. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...