Gi esiti della notte bianca del Ghetto? Scritte antisemite a Monteverde

27 maggio 2014 ore 14:00, Micaela Del Monte

Gi esiti della notte bianca del Ghetto? Scritte antisemite a Monteverde
Evidentemente la notte bianca del Ghetto ieri sera non ha avuto gli esiti che tutti speravano. Anzi, forse proprio il contrario.

Perchè se da una parte tutto il ghetto di Roma è stato invaso da turisti che, dopo aver avuto la possibilità di mangiare i piatti tipici giudaico romaneschi, hanno visitato il museo come da copione, dall’altra ci sono i soliti atti antisemiti.  E questa volta hanno portato alla memoria brutti ricordi...

Questa mattina infatti a Monteverde, dalle parti dei Colli Portuensi, sono apparse scritte sui muri dei negozi. Non una “semplice” svastica, o il solito “romanista ebreo”. No, questa volta si è andato oltre e la scritta sul muro, tanto semplice quanto inquietante, ha portato alla memoria quei giorni in cui vennero redatte le leggi razziali.

Sì, perchè sul muro di quell’attività c’era scritto “negozio ebreo”, il tutto affiancato da svastiche e altri scritte naziste.

Gi esiti della notte bianca del Ghetto? Scritte antisemite a Monteverde
Così fu lo stesso dal 1938, quando gli ebrei erano costretti ad esibire la stella gialla per farsi riconoscere e i loro negozi venivano segnati con svastiche o stelle di David accompagnate dalla parola "Jude" .

La cosa peggiore però, è che forse in quel caso si era costretti a dover rendere noto chi fossero i proprietari del negozio perché c'era una legge ad imporlo. Oggi non è così, oggi scrivere quelle cose è una libera scelta di ancora oggi vive nell'ignoranza e nella paura del diverso.

Quei tempi lontani adesso sembrano molto più vicini, perché, come già detto, quello che è stato trovato questa mattina su quel negozio, è solo un esempio di quanto sia diventata intollerante questa città, questo Paese, questo continente…

 
caricamento in corso...
caricamento in corso...