Berlusconi sceglie Marchini, Pivetti: "per non disturbare Renzi e posizionarsi comunque"

28 aprile 2016 ore 17:28, intelligo

Berlusconi ha scelto di sostenere l’imprenditore Marchini per le comunali di Roma e magicamente Bertolaso esce dal mazzo. Queste scelte però sembrano a svantaggio degli elettori di un centro-destra che appare sempre più diviso. IntelligoNews ha contattato Irene Pivetti, capolista della Lega Nord per la corsa al Campidoglio, a poche ore dal passo apparentemente decisivo del leader di Forza Italia.  

 Bertolaso si ritira, Berlusconi sceglie Marchini. E’ guerra con Salvini?

No, non è guerra con Salvini. Di fatto attualmente la Meloni è unico candidato sindaco per il centro-destra, per un centro destra moderno e giovane, in grado di dare a Roma un governo efficiente, scelto sicuramente da tanti elettori di Forza Italia, che attendono la ricostituzione di uno schieramento moderato, che sta attraversando sicuramente un momento difficile, ma che più ricostruirsi con una giusta guida. Il progetto della Lega è basato su una idea di unità del centro-destra, Berlusconi con questo gesto non ha fatto altro che spaccare l’area di riferimento.

 

Dietrofront di Berlusconi. Potrebbe in una seconda fase aprire ad un nuovo patto del Nazareno con Giachetti?

E’ già patto del Nazareno. Berlusconi ha preferito la scelta tattica di non disturbare Renzi e posizionarsi comunque. E’ un’alleanza che favorisce Renzi e destabilizza il centrodestra, già invischiato in una situazione di non facile svolta. Tuttavia non è un’illusione l’idea di ripensare un nuovo centro-destra e il progetto della Lega va in questa direzione.

 

 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...