Non solo raccolta differenziata ma anche per i regali di "m...". Succede a Roma

28 dicembre 2015 ore 11:47, intelligo
Non sempre il regalo tanto atteso fa centro. Anzi, nella maggiorparte dei casi quel pacchetto infiocchettato, atteso per lunghi mesi, si rivela un’autentica delusione. E la categoria dei “delusi” dai regali di Natale è trasversale e non ha età. Dai bambini che a Babbo Natale hanno chiesto come e con cosa realizzare i loro desideri, alle coppie che scartando il pacchettino fanno buon viso a cattiva sorte. C’è anche questo nella versione commerciale delle feste che stiamo vivendo e che col significato Natale non hanno nulla a che fare se non per una coincidenza di evento e dunque di date. Ma niente paura, ora i delusi dei regali sotto l’albero hanno un punto di riferimento, sanno cosa fare, un luogo in cui dare sfogo alla loro delusione. Insomma, togliersi il peso di quel cadeau non gradito. Cosa è? Intanto accade a Roma e si tratta di un cassonetto sui generis. Le coordinate metropolitane sono: via Valtellina, zona Monteverde, uno dei quartieri più antichi della Capitale. In questa via, c’è chi ha escogitato una soluzione intelligente ed ecologica per porre fine al problema, una volta per tutte. 

Non solo raccolta differenziata ma anche per i regali di 'm...'. Succede a Roma
Il cassonetto, dunque: è un contenitore ad hoc per la raccolta differenziata destinato ai “regali di merda”. Sì, proprio così. La frase tanto esplicita, rende bene l’idea e la funzione del cassonetto, come testimonia una foto postata su Facebook e sul profilo “Sei di Monteverde se...”. A scovare la notizia è stato il Messaggero che ne spiega i particolari. Inutile dire che la foto postata su Facebook nell’arco di qualche ora è diventata virale, fino a “sconfinare” su Twitter. Il cassonetto in questione ha tutti i dettagli e i colori del Natale: è una sorta di grande pacco avvolto in un telo rosso, con tanto di ghirlanda verde e l’immagine di Babbo Natale. I romani si sono sbizzarriti non solo a cliccare la foto ma anche a lasciare commenti ironici ma anche amari, riconoscendo l’utilità dell’idea del cassonetto per disfarsi in modo corretto dei regali non graditi. Non è la sola iniziativa nella Capitale perché l’associazione dei consumatori Aduc ha pubblicato un vademecum su come riciclare i regali deludenti rispettando l’ambiente e al tempo stesso ricavarne anche un piccolo utile. Provare per credere. 

LuBi 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...