Bomba inesplosa a Fiumicino. Gli step delle operazioni di brillamento

28 novembre 2013 ore 12:10, intelligo
Bomba inesplosa a Fiumicino. Gli step delle operazioni di brillamento
di Orietta Giorgio. Domani  notte, dalle 2 in poi, inizieranno le operazioni di distruzione di una bomba aerea (di 500 libbre) rinvenuta nel comune di Fiumicino, nei pressi dell’aeroporto, ritrovata durante le opere di scavo per la realizzazione del corridoio C5 Fiumicino-Fiera di Roma. L’area interessata è in viale del lago di Traiano. Secondo il programma delle operazioni, reso noto dalla Prefettura di Roma, alle 2 le forze dell’ordine si posizioneranno ai posti di blocco esterni all’area da evacuare,  alle 2.15 inizieranno le operazioni di evacuazione dei residenti (compresi in un raggio di 500 metri), poi sarà chiuso il traffico veicolare e pedonale dei tratti di strada interessati. Il divieto di sorvolo scatterà alle 3 e comincerà la fase di despolettamento, verso le 5 del mattino l’ordigno bellico verrà trasportato per il brillamento in un sito idoneo individuato dall’Ente Roma Capitale d’intesa con il VI Genio Pionieri dell’Esercito. L’ordigno dovrebbe arrivare a destinazione alle 7 (in cava per il brillamento) e alle 8 dovrebbero terminare l'intervento. Disinnesco e brillamento saranno coordinati dal Centro Operativo Misto (COM) che si insedierà presso la sede comunale della Città di Fiumicino, all’interno della sala Giunta Comunale. Sei ore di operazioni ben studiate per disinnescare un ordigno bellico della Seconda Guerra mondiale. Tutto tornerà alla normalità in poche ore.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...