"Su Fiorello niente da ridire": Baldini si scusa per le frasi choc

28 novembre 2016 ore 13:59, Americo Mascarucci
"Ho chiesto scusa a Fiorello prima ancora che uscissero quelle dichiarazioni e lui mi ha risposto: nulla è imperdonabile. Ho interrotto io il rapporto professionale con lui, i miei problemi mi rendevano impossibile fare bene il mio lavoro al suo fianco".
A Domenica Live è andato in scena il mea culpa di Marco Baldini nei confronti di Fiorello per le parole contenute in un'intercettazione telefonica con un creditore diventate di pubblico dominio in quanto contenute in un fascicolo d'indagine.
Frasi molto dure che Baldini rivolge nei confronti di Fiorello accusandolo di non aiutarlo economicamente.
Baldini si dice pentito di aver pronunciato quelle parole offensive contro l'ex amico e ammette: "Lui mi aiutava facendomi lavorare"
"Queste parole risalgono a tre anni fa, quando vivevo ancora un periodo molto difficile" - ha rivelato Baldini a Barbara d'Urso con riferimento al periodo in cui era "inseguito" dai creditori.
"A sentire adesso quello che avrei detto, rabbrividisco - ha aggiunto Baldini- ma ti dico anche che quando uno è in un tunnel come quello in cui ero io, spesso è costretto a dire o fare cose che non direbbe o non farebbe mai. Non voglio dire che non è vero perché ricevevo 200 telefonate al giorno e non mi ricordo la singola telefonata, ma quando uno è in quelle condizioni, è capace di dire e fare tutto. Io oggi voglio chiedere scusa a tutte le persone che ho danneggiato nel corso della mia vita, a causa della mia condizione.
'Su Fiorello niente da ridire': Baldini si scusa per le frasi choc
Soprattutto a Fiorello. Vorrei sentire le intercettazioni ma, ammettendo che siano vere, dico che quelle cose non le avrei mai dette".

Baldini ci tiene poi a ricordare come i suoi debiti, quelli che gli hanno rovinato la vita siano state la conseguenza della sua "malattia per il gioco".
E' la stessa D'Urso ad usare il termine malattia.
"Hai detto bene: malattia - risponde Baldini - Ed è molto sottovalutata, adesso hanno cominciato ad accorgersi che è una malattia. Adesso sono guarito. Gioco solo il superenalotto, un euro a settimana, come tutti".
Barbara D’Urso gli fa ascoltare il video-contributo di una creditrice in attesa, da tempo, della restituzione di 10mila euro prestati a Baldini, dei quali avrebbe avuto solo mille euro.
"Avendo tanti creditori, io di quello che guadagno devo dare un poco a ognuno. A lei ho ridato mille euro, le sono parsi pochi, ma per me all’epoca erano tanti. Pensavo di guadagnare di più" ha risposto. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...