Roma-Parma 4-2: per i giallorossi sognare è possibile

03 aprile 2014 ore 9:26, Andrea De Angelis
Roma-Parma 4-2: per i giallorossi sognare è possibile
Otto punti in sette partite. Per questo sognare è ancora possibile.  Non costa niente farlo. E la voglia di continuare ad inseguire lo scudetto si è vista ieri in campo, con una Roma partita come poche altre volte all'arrembaggio contro un avversario come il Parma che, da dicembre ad oggi, aveva perso solo due volte (Juventus e Lazio). Pronti via, e in soli cinque minuti (dal 12' al 16') sono ben tre i gol: apre Gervinho, pareggia Acquah (gran gol), replica dopo sessanta secondi un certo Francesco Totti. Il primo tempo si mantiene vivo, ma non arrivano altre reti. Nella ripresa il risultato sarà lo stesso: il terzo gol lo realizza Pjanic, poi l'apoteosi alla rete di Taddei, e nel recupero la gioia personale per Biabiany, che qualcuno vuole vicino proprio alla squadra allenata da Garcia. Otto punti in sette partite dicevamo, con tanto di scontro diretto. Per gli scaramantici ricordiamo che, fino a pochi minuti dal termine, il risultato ieri era fermo sul 3-1. Roma e Parma, con quel risultato, chiusero l'incontro il 17 giugno del 2001: alzi la mano chi, tra i tifosi, non ricorda quella data... Una cosa è certa: il secondo posto, visto l'umore a Trigoria di dodici mesi fa, sarebbe comunque un successo tanto enorme quanto insperato.
caricamento in corso...
caricamento in corso...