Roma sull'orlo di una crisi di nervi. Marino al capolinea? IL VIDEO che sta spopolando

03 giugno 2014 ore 14:01, Giuseppe Tetto
Roma sull'orlo di una crisi di nervi. Marino al capolinea? IL VIDEO che sta spopolando
Roma sta per scoppiare.
E non parliamo solo del bilancio del Comune ma anche dei rifiuti. Andando per le strade della Capitale, infatti, sembra di essere in piena emergenza immondizia in ogni quartiere, dal centro e alla periferia. Camilluccia, Magliana, San Lorenzo, Esquilino, Prenestino un'onda maleodorante di immondizia sta ricoprendo la città. I gabbiani volteggiano come avvoltoi per banchettare con il lauto pasto che offre la Capitale. Un vero è proprio caso che ha scatenato l’ira dei consiglieri Sel che ieri hanno incontrato il sindaco Ignazio Marino: "Abbiamo detto al sindaco che la capitale rischia di diventare come Napoli. Il fenomeno sembra ormai ingovernabile   - racconta Gianluca Peciola, capogruppo di maggioranza -. Gli abbiamo chiesto di convocare l'ad di Ama Daniele Fortini, l'assessore all'Ambiente Estella Marino, i capigruppo della maggioranza per capire cosa succede. Vogliamo capire perché sta esplodendo il problema rifiuti, cosa c'è che non funziona". Ma intanto sia Ama che il sindaco Marino hanno celebrato il raggiungimento del 40% di racconta differenziata a fine 2013 anche se l’altra faccia della medaglia racconta che non ci sono gli impianti per trasformare l'umido in compost, non ci sono gli impianti per selezionare il materiale della raccolta differenziata, che prende la strada degli stabilimenti fuori regione, insieme all'indifferenziato che i vecchi stabilimenti non riescono a trasformare in combustibile da rifiuti. Ma Roma sta anche per cadere a pezzi. Buche, crepe, avvallamenti. Asfalto aperto, incrinato, rattoppato. Scene a cui
Roma sull'orlo di una crisi di nervi. Marino al capolinea? IL VIDEO che sta spopolando
automobilisti e motociclisti romani sono fin troppo abituati, nella più estrema periferia come nel cuore del centro storico. Tutto come riportato da un’inchiesta di Repubblica.it: “Per molte strade che si sono rifatte il look da poco, come via Terenzio e via Fabio Massimo riasfaltate meno di un anno fa, molte altre attendono ancora un intervento che le renda percorribili senza incappare in sobbalzi e scossoni. Via Carlo Alberto Dalla Chiesa, per esempio, all’angolo con viale Giulio Cesare è un vero e proprio disastro. Il manto si è sfaldato in più punti creando crepe e voragini di ogni profondità e dimensione e finendo in una vera e propria buca. Le incrinature e l’asfalto a pelle di coccodrillo caratterizzano anche via degli Scipioni e le corsie laterali di viale delle Milizie, mentre tre buche consecutive minacciano chi, ignaro e distratto, passa a tutta velocità dove via dei Gracchi incrocia via Fabio Massimo. Ma vere e proprie voragini, con tanto di asfalto sbriciolato sui lati della carreggiata, si sono aperte in via Costantino Morin, via Paolo Sarpi, via di Porta Castello e viale Angelico”. E così Roma sta anche impazzendo. Il traffico bloccato, l'attesa per l'apertura della nuova linea della metropolitana, lo sciopero dei mezzi, lo strapotere dei parcheggiatori abusivi, l'odissea sul Grande Raccordo Anulare. Scene di ordinaria follia con cui i cittadini della Capitale sono costretti quotidianamente a convivere.

Ma nonostante tutto i romani sanno sempre come vedere il lato positivo delle cose, ridendo e facendo ridere. Basta guardare questo video, che prendendo come base una scena, che ormai spopola sul web, della pellicola di Oliver Hirschbiegel del 2004 "La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler", che sarebbe stata fonte di ispirazione per una generazione di creativi i romani che finiscono per delineare una città in mano ai parcheggiatori abusivi, invasa dai cantieri della Metro C, "più numerosi dei Kebabbari". E allora non resta che invocare l'aiuto dello stregone buono del Signore degli Anelli: "Che Gandalf ci aiuti".

http://youtu.be/FvapYFU4_DQ
caricamento in corso...
caricamento in corso...