Le Idi di aprile: arrestato padre De Caminada

04 aprile 2013 ore 12:41, Francesca Siciliano
Le Idi di aprile: arrestato padre De Caminada
Bancarotta fraudolenta. Appropriazioni indebite. False fatturazioni. Finisce agli arresti domiciliari padre Franco De Caminada, consigliere delegato dell'Idi fino al dicembre 2011, in compagnia di due dei suoi principali consulenti, Domenico Temperini, già direttore generale di Elea Fp e con incarichi anche all'Idi e Antonio Nicolella ex agente dei servizi segreti e “scelto” dallo stesso De Caminada. La vicenda che ha portato il sacerdote agli arresti è nata nel dicembre del 2011, in seguito a un esposto dei dipendenti che lamentavano il mancato versamento degli stipendi segnalando, in più, una serie di incongruenze nella gestione amministrativa della struttura sanitaria. Secondo quanto accertato dai pm romani, la struttura ospedaliera sarebbe stato oggetto di una spoliazione sistematica delle casse al punto da creare un buco finanziario di oltre 600 milioni di euro che l'ha portato fin sull'orlo della bancarotta, mettendo a rischio centinaia di posti di lavoro. Il sacerdote, secondo gli inquirenti, avrebbe accumulato circa quattro milioni di euro: oltre due prelevati cash dalle casse dell'Idi a fine giornata; quasi altri due provenienti direttamente dalla Elea FP e dalla Elea Spa, grazie a una serie di fatture false emesse da una società parallela rappresentata (indovinate un po' da chi?) dal responsabile pro tempore del settore commerciale dell'Idi. Destinazione dei soldi? Acquisto e ristrutturazione di un immobile da oltre un milione di euro in Toscana.
caricamento in corso...
caricamento in corso...