Guidonia, inseguimento con schianto choc: camion schiaccia auto Polizia

04 gennaio 2017 ore 13:00, Micaela Del Monte
Un incidente e inseguimento degno di un film. A Roma ieri mattina, in via Tiburtina, a Setteville, nel Comune di Guidonia Montecelio, la Polizia è stata coinvolta nell'inseguimento di una vettura rubata e la corsa ha rischiato di tramutarsi in tragedia. Nello specifico l'inseguimento ha cominciato a prendere vita poco prima delle 11:30 quando agli agenti di polizia è arrivata informazione su una Fiat Uno verde, rubata poco prima, che viaggiava sul Grande Raccordo Anulare in uscita allo svincolo 13 (via Tiburtina direzione Tivoli). 

Guidonia, inseguimento con schianto choc: camion schiaccia auto Polizia
Sulle sue tracce si è quindi messa un'auto della polizia stradale di Tivoli che intercettata l'utilitaria italiana gli ha intimato l'alt. L'autista però, invece di fermarsi ha ingaggiato una pericolosa corsa a tutta velocità zigzagando pericolosamente tra le auto in direzione di Guidonia. L’inseguimento è durato qualche chilometro: la vecchia utilitaria nel tentativo di seminare la pattuglia, ha urtato un camioncino che, nel ribaltarsi, è finito letteralmente sopra a un’altra macchina della Polizia di Stato che stava arrivando in ausilio da Tivoli. L’urto ha, di fatto, bloccato anche la corsa della Fiat Uno, che è stata abbandonata poco più avanti dai due occupanti. Le indicazioni fornite via radio dalla pattuglia della Polizia Stradale hanno permesso a una Volante di bloccare, mentre fuggiva a piedi per i campi, la passeggera. Si tratta di una ragazza romana di 30 anni, che è stata arrestata per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e, questa mattina, comparirà  al  Tribunale di Tivoli.

Nell’incidente sono rimasti feriti, anche se in modo lieve, i due poliziotti, il conducente e i due operai che erano a bordo del furgone. Le indagini, svolte dagli agenti della stradale insieme ai colleghi del commissariato di Tivoli, hanno permesso di accertare che alla guida dell’auto in fuga c’era un 32enne di Tivoli, già noto alle forze dell’ordine. Lo stesso è stato rintracciato solo nel tardo pomeriggio in un pronto soccorso dei Castelli Romani. Il ragazzo, che è stato denunciato “a piede libero”, dovrà rispondere dei reati di ricettazione, omissione di soccorso, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
caricamento in corso...
caricamento in corso...