Roma festeggia il 70° anniversario della Liberazione. Eventi, concerti e mostre

04 giugno 2014 ore 11:34, Micaela Del Monte
Roma festeggia il 70° anniversario della Liberazione. Eventi, concerti e mostre
E' il settantesimo anniversario della liberazione di Roma e per festeggiare la Capitale si presterà a cinque giorni di eventi tra concerti, mostre e spettacoli teatrali.
Il progetto è promosso da Roma Capitale, in collaborazione con Istituto Luce-Cinecittà e Zètema Progetto Cultura, con l’organizzazione di Comunicare Organizzando e così dal centro alla periferia tutta la città potrà ricordare lo storico evento. Il periodo tra il 1943 e il 4 giugno 1944 sarà dunque rivisitato con una fitta rete di iniziative per ricordare i nove mesi di occupazione nazifascista. Tutto avrà inizio oggi pomeriggio quando alle 17 il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano aprirà la mostra "1943-1944, Roma, dall’occupazione alla liberazione" nella Biblioteca della Camera (via del Seminario, n.76 aperta fino al 4 luglio). Al Vittoriano poi, dalle 18, nella sala Zanardelli si inaugura un’altra mostra "19 luglio 1943 - 4 giugno 1944. Roma verso la libertà": l’esposizione racconta i luoghi protagonisti di eventi cruciali - bombardamenti, occupazione nazifascista, rastrellamenti, deportazioni, fame - fino all’ingresso delle truppe alleate. Poi la proiezione dei film che hanno fatto la storia del cinema del dopoguerra: la Cineteca Nazionale propone al Cinema Trevi (vicolo del Puttarello n.25, dalle 17 - tel. 06.6781206) la rassegna "4 giugno 1944: Roma città libera". Si proiettano: "Avanti a lui tremava tutta Roma" di Carmine Gallone, 1946, e "La porta del cielo" di De Sica, 1945. Alle 20.45 ci sarà un incontro con Franco Bernini e proiezione del suo docufilm "Vivere". Chiusura con "Giorni di gloria" di Luchino Visconti, Marcello Pagliero, Giuseppe De Santis e Mario Serandrei (1945). Alla Casa della Memoria e della storia (via San Francesco di Sales n.5, tel. 060608), dalle 20.30, "Cinema storia e... Roma liberata", incontro introdotto da Roberto Olla e proiezione di documenti audiovisivi sulla liberazione, a cui seguirà il film "Roma città libera" di Marcello Pagliero (1946). Alla Casa del Cinema di Villa Borghese (largo Marcello Mastroianni n.1, tel. 060608, dalle 17.30) c’è il film "Lo sbarco di Anzio", di Edward Dmytryk e Duilio Coletti del 1968. Alle 20 è la volta del recente film-documentario "Fighting paisano" di Marco Curti (2013). Nel Teatro Tor Bella Monaca (via Bruno Cirino, angolo viale Cambellotti, tel. 06.2010579) alle 21 va in scena lo spettacolo "Frances’ Follies", un omaggio a teatro, jazz e cinema con un repertorio che include brani dei più grandi compositori della musica americana tra gli anni Venti e Quaranta. Nel Giardino dei Ciliegi (via Filippo Re n.3 oggi e domani ore 21) "Nido di vespe" ricorda il rastrellamento del Quadraro con reduci, testimoni e sopravvissuti. Il gran finale ci sarà alle 21:30, quando sarà proiettato il capolavoro di Roberto Rossellini, "Roma Città Aperta", nella versione restaurata grazie al Progetto Rossellini. Un film simbolo di una Roma stretta nella morsa della follia nazista, emblema di una nazione, del suo popolo, dei suoi valori, manifesto della Resistenza e di una nuova Italia che nasceva dal dolore della guerra. Altro momento centrale delle iniziative sarà la serata evento ai Fori Imperiali di sabato 7 giugno. A partire dalle 20, si darà inizio alla kermesse musicale con "Freedom", di Duke Ellington e poi "Sacred Concert" per Voce curato dal Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Sullo sfondo della Colonna Traiana, il Maestro Alfredo Santoloci dirigerà la Cecilia Jazz Orchestra e il Jazz Vocal Ensemble nell’esecuzione di quello che Ellington stesso definì “la cosa più importante che abbia fatto”, monumento musicale alla Libertà e all’Amore. Ma saranno tantissime altre le iniziative legate a questo importantissimo anniversario e per consultare il programma completo dei 5 giorni basta accedere al sito del Comune di Roma.
caricamento in corso...
caricamento in corso...