Incendio in deposito plastica a Pomezia: i consigli dei Vigili del Fuoco

05 maggio 2017 ore 15:15, Lorenzo Ursica
Un incendio a Pomezia, alle porte di Roma, sta distruggendo l'Eco X, un deposito di plastiche, carta e altri materiali riciclati causando non pochi problemi alla città. Enormi colonne di fumo nere si sono infatti alzate dalla struttura e hanno costretto i Vigili del Fuoco, impegnate da diversi ore per smaltire il rogo, ha evacuare la zona e invitare i cittadini a chiudere le finestre per evitare intossicazioni. 

Incendio in deposito plastica a Pomezia: i consigli dei Vigili del Fuoco
"CHIUDETE LE FINESTRE"
-
Per fortuna non si contano feriti ma a livello ambientale potrebbero esserci diverse ripercussioni. Per questo motivo il sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha firmato un'ordinanza che dispone ai cittadini residenti nelle zone circostanti l'origine dell'incendio per un raggio di 2km chiudere le finestre delle abitazioni e e mantenere chiuse attività commerciali, industriali e di servizi, al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti, compresi gli impianti di areazione forzata. Sono anche vietate manifestazioni ludico sportive, fruizione di impianti natatori e solarium o altri eventi programmati all'aperto. Per quanto riguarda la coltivazione e raccolta di ortaggi per uso domestico e le piantagioni ad uso commerciale, il consumo e la trasformazione dovranno avvenire solo dopo accurato lavaggio con acqua potabile. In caso di allevamento di animali deve essere vietato il pascolo di animali da reddito e ove possibile gli animali devono essere mantenuti al chiuso. In tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti in un raggio di 100 metri si dispone l'allontanamento dei residenti. Il divieto ha validità fino al termine delle operazioni di spegnimento, salvo eventuali modifiche in base ai risultati analitici sulla qualità dell'aria. Chiuse oggi le scuole di ogni ordine e grado poste nel raggio di 2km dall'incendio. L'assessore della Regione Lazio Mauro Buschini ha sottolineato: "È in atto uno studio dei venti per verificare i luoghi di possibile ricaduta degli inquinanti in modo da concentrare in tali aree le verifiche su suolo e acque".  

INVITO DELL'ASL - L'Asl Roma 6 ha inviato ai comuni le seguenti indicazioni: tenere cautelativamente chiuse le finestre di abitazioni, scuole, uffici, strutture sanitarie e socio-assistenziali; limitare temporaneamente gli spostamenti non necessari; di lavare nei prossimi giorni, con molta accuratezza, frutta e verdura di propria produzione.

ECO X - A quanto riferito dai pompieri, sono almeno 10 le squadre ancora impegnate per spegnere il maxi incendio divampato stamattina nel deposito su via Pontina. Sul posto anche un mezzo simile quelli aeroportuali con liquido schiumogeno. Secondo quanto si è appreso, al momento la colonna di fumo sarebbe sotto controllo e non ha coinvolto centri abitati. Non risultano feriti. La Eco X di Pomezia, dove si è sviluppato l'incendio, è una azienda che tratta materiali di recupero, in particolare carta e plastica. Si trova lungo la via Pontina, in un'area fortemente caratterizzata da insediamenti industriali. A quanto riferisce il sindaco della città Fabio Fucci, che è in costante contatto con i vigili del fuoco e con la polizia locale, l'incendio si sarebbe dapprima sviluppato dal materiale che era accatastato nel piazzale dell'azienda; le fiamme poi si sarebbero propagate anche ai materiali conservati all'interno dei capannoni. Al momento al primo cittadino non sono state comunicate ipotesi sulle cause del rogo.







caricamento in corso...
caricamento in corso...