Fermato commando di tre albanesi con pistole cariche: erano pronti ad agire

06 agosto 2015, Adriano Scianca
Fermato commando di tre albanesi con pistole cariche: erano pronti ad agire
Erano pronti ad entrare in azione: una rapina? Una regolamento di conti? Ancora non è chiaro, quel che è certo è che i tre albanesi, due uomini e una donna, fermati da una pattuglia di carabinieri della stazione Roma Tor Vergata, avevano delle brutte intenzioni. 

Il gruppetto aveva infatti due pistole, di cui una con il colpo in canna

I tre viaggiavano a bordo di una piccola utilitaria e alla vista dei militari, intenti a un normale controllo, sono scappati a forte velocità nella borgata di Giardinetti. 

Dopo pochi chilometri i carabinieri hanno raggiunto l'auto in corsa e sono riusciti a bloccarla dopo avere indotto il conducente in un vicolo cieco. A quel punto, i tre hanno lanciato dal finestrino le armi da fuoco, che sono state recuperate dai carabinieri dopo aver fermato ed identificato gli occupanti dell'utilitaria. 

Le armi, due pistole semiautomatiche, una marca Walther calibro 9, priva di caricatore, l'altra marca Beretta calibro 7,65, con caricatore e colpo in canna, saranno analizzate presso per gli accertamenti balistici. 

L'autovettura su cui viaggiavano i tre, una Daewoo Kalos, che risulta cancellata al Pra, è stata sequestrata. Si tratta ora di capire dove fosse diretto questo commando così determinato e pronto al peggio.
caricamento in corso...
caricamento in corso...