Strage del sabato sera a Guidonia: morti 4 giovani di 18 e 19 anni

06 febbraio 2017 ore 9:36, Andrea De Angelis
Le #vittime sono due ragazzi italiani e due ragazze albanesi: avevano 18 anni e 19 anni. Vittime del #sabato sera, della #strada che non conosce pietà, di una macchina che è finita contro un edificio. Le cause non sono ancora note, ora è il momento del dolore. Di certo quella di sabato sera a pochi chilometri da #Roma è una vera tragedia. Quattro vite giovanissime spezzate in un attimo, per capire la portata dell'evento basti pensare che avevano in quattro appena 73 anni. Velocità sostenuta? Difficile fare ipotesi adesso. Anzi, il rischio è di cercare soluzioni affrettate, quando invece è il dolore che deve essere gestito. Quello dei genitori, dei parenti innanzitutto. E poi gli amici, i compagni di scuola. Altri giovanissimi che hanno conosciuto, forse per la prima volta, forse mai in passato così da vicino, la morte in strada. 

Strage del sabato sera a Guidonia: morti 4 giovani di 18 e 19 anni
Contro un muro
Quattro giovanissimi sono morti nella notte tra sabato e domenica in un incidente stradale nel comune di Guidonia, in località Setteville, vicino a Roma. Viaggiavano, come riporta Rai News 24, a bordo di una Mini Cooper che, sembra dopo aver effettuato un sorpasso, ha sbandato e si è schiantata contro un edificio. Probabilmente il conducente ha perso il controllo della vettura a causa della velocità.  I vigili del fuoco hanno estratto i corpi di due vittime dalle lamiere: le altre due erano state sbalzate fuori dell'auto. Per nessuno dei quattro giovani c'è stato più niente da fare. Il tratto della via Tiburtina dove si è verificato lo schianto è stato chiuso al traffico fino al termine delle operazioni.  

Morti sul colpo
L’auto, nell’impatto, è andata distrutta. I vigili del Fuoco hanno impiegato più di tre ore per estrarre due corpi rimasti incastrati nelle lamiere. Gli altri due sono stati sbalzati fuori dall’abitacolo. I pompieri li hanno recuperati a trenta metri dall’impatto. “È stato terribile, non abbiamo potuto fare nulla” ha raccontato uno dei testimoni come riportato da Repubblica. E sempre il quotidiano scrive che a lanciare l'allarme è stato un uomo egiziano che stava andando ai mercati generali. Le salme sono state trasportate all’obitorio del Verano per l’esame autoptico.
caricamento in corso...
caricamento in corso...