Marino snobba il Codacons e lo invita a in-seguire la sua agenda

06 giugno 2013 ore 12:38, Francesca Siciliano
Marino snobba il Codacons e lo invita a in-seguire la sua agenda
Per molti ma non per tutti. La presenza del candidato sindaco piddì Ignazio Marino è stata registrata ovunque nel corso di questa campagna elettorale. E’ stato nelle periferie e al centro della città; si è confrontato con sindacati, associazioni di categoria e con i cittadini riuniti. Ma si è scordato di qualcuno che, usando un eufemismo, ci è rimasto male.
Il Codacons, infatti, che in più occasioni ha cercato di intraprendere un dialogo con il chirurgo genovese invitandolo perfino a un incontro. Incontro sul quale Marino e il suo staff hanno glissato. E’ per questo che stamani l'associazione ha diffuso alla stampa una nota: “Sul tema della sicurezza nella capitale, Ignazio Marino preferisce dialogare con i sindacati, rifiutando la richiesta del Codacons e di altre associazioni degli utenti romani, che avevano invitato il candidato sindaco e l’attuale primo cittadino Gianni Alemanno ad un incontro da tenersi oggi sul delicato argomento. Volevamo sapere da chi si propone di guidare l’amministrazione capitolina quali misure si volessero adottare per bloccare l’escalation di violenza e criminalità a Roma - spiega il Codacons - e volevamo sottoporre ai due candidati gli allarmanti numeri sul fenomeno registrati in città. Tuttavia - prosegue la nota - Ignazio Marino sul tema della sicurezza ha preferito incontrare oggi i sindacati, scelta che sembra rispondere più a criteri politici che non alla voglia reale di ascoltare le istanze dei cittadini”. Il comitato per Marino sindaco ha inviato un messaggio al Codacons per motivare la mancata partecipazione: “In merito all’invito di confronto sui temi della sicurezza - ha scritto il responsabile della comunicazione - vi comunico che il 5 giugno Ignazio Marino terrà una iniziativa con i sindacati del comparto sicurezza di Roma, proprio per affrontare i temi che vi stanno a cuore. La questione è centrale per la vita dei cittadini romani e come avete avuto modo di verificare Ignazio Marino ne ha parlato molto volte durante la campagna elettorale, avendo a cuore il tema ed essendo seriamente preoccupato per la tranquillità dei romani. Vi invitiamo dunque a seguire il nostro programma e gli impegni che Marino ha già preso e prenderà pubblicamente anche il 5 giugno”. “Non entriamo nel merito delle scelte di Marino – spiega il Codacons - ma è certo è che i cittadini romani non gradiscono vedere le proprie richieste poste in secondo piano rispetto ai sindacati”. E ancora: “Il sindaco uscente Gianni Alemanno aveva invece accettato il confronto con Marino e con i cittadini”. Tutto sommato non c’è da stupirsi: se c’è Alemanno, Marino non partecipa alle iniziative. O come ha fatto a Ballarò la scorsa settimana... lo fa a distanza di sicurezza.
caricamento in corso...
caricamento in corso...