AnsaldoBreda. Dimissioni del manager vicine secondo l'Agir. E in fretta è arrivata la smentita.

06 giugno 2013 ore 19:36, intelligo
AnsaldoBreda. Dimissioni del manager vicine secondo l'Agir. E in fretta è arrivata la smentita.
Il giallo intorno all'
AnsaldoBreda. L’Agir avvertiva che il gioiellino delle nostre partecipazioni statali versava in una situazione difficile: respinti al mittente dalle Ferrovie del Belgio Sncf-Société nationale des chemins de fer belges  i suoi treni ad alta velocità fabbricati a Pistoia, i Fyra V250. Nell'articolo l’Agir parlava anche di possibili dimissioni di Maurizio Manfellotto, l’amministratore delegato di AnsaldoBreda. Ed ecco la smentita, spedita in fretta e furia all’Agir, quasi in tempo reale. In merito all'articolo odierno "In Belgio si rifiutano i treni per l’Alta velocità fabbricati a Pistoia da AnsaldoBreda. Possibili dimissioni dell’amministratore delegato Maurizio Manfellotto" riceviamo e pubblichiamo dal responsabile dell'Ufficio Comunicazione dell'Ansaldo Breda Alessio De Sio la seguente nota: "In relazione alla vostra notizia su “possibili dimissioni dell’amministratore delegato Maurizio Manfellotto” informo che è destituita di ogni fondamento". L'Agenzia Giornalistica Repubblica prende atto della "precisazione" della società ma conferma la congruità della propria notizia visto che si parla appunto di "possibili dimissioni".  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...