Il giorno della vigilia, la giunta Raggi è praticamente ufficiale (Di Maio docet)

06 luglio 2016 ore 20:50, Lucia Bigozzi
Tutto pronto. C’è il sindaco e, ora, c’è anche la giunta. Domani la presentazione ai romani nella prima seduta del consiglio comunale. Oggi, invece, le anticipazioni ufficiose, della vigilia. Intanto va detto che non è stato un “parto” facile, tantomeno indolore perché tra la Raggi e Grillo ci sono stati i primi dissapori, col fondatore del Movimento che non gradiva il modus operandi della sindaca, specialmente sul versante nomine dei collaboratori più stretti: da Frongia a Marra, tanto per intendersi. Entrambi poi “costretti” a un passo indietro per risolvere l’impasse che rischiava di rallentare o comunque di complicare il varo della nuova squadra di governo. A sbrogliare la matassa ci ha pensato Luigi Di Maio, candidato in pectore alla leadership del Movimento e alla premiership del Paese alle prossime elezioni politiche. E’ stato lui smussare gli angoli tra la Raggi e Grillo, è stato lui – spifferano i bene informati – a trovare la quadra sulla squadra da comporre, l’equilibrio da raggiungere attorno ai nomi selezionati. Insomma, una giunta a trazione dimaiana? Vedremo. 

Il giorno della vigilia, la giunta Raggi è praticamente ufficiale (Di Maio docet)
Ieri la sindaca in persona uscendo dal Campidoglio ha detto sì’
, che la “giunta c’è” e dal suo entourage fanno filtrare che sarà “una giunta forte e con le mani libere, che lavorerà nell'esclusivo interesse dei cittadini romani. Una giunta che sposerà in pieno il progetto politico del Movimento 5 stelle”. Ecco i nomi ufficiosi, che domani saranno “ufficiali”, secondo quanto riportato dal Messaggero: Paolo Berdini (Urbanistica), Paola Muraro (Ambiente), Andrea Lo Cicero (Sport), Luca Bergamo (Cultura), Flavia Marzano (Semplificazione-Smart City), Laura Baldassarre (Sociale), Adriano Meloni (Sviluppo economico), Marcello Minenna (Bilancio), Enrico Stefano (o in alternativa un tecnico, donna) ai Trasporti. Daniele Frongia dovrebbe assumere l’incarico di vicesindaco con delega al Patrimonio e Partecipate, anche se c’è chi non esclude che di Patrimonio e Partecipate potrebbe occuparsi Salvatore Romeo. Daniela Morgante, magistrato della Corte dei Conti ed ex assessore al Bilancio della prima giunta Marino, sarà capo di gabinetto della Raggi. 
La nuova giunta capitolina “debutta” domani in Campidoglio, ma già oggi assessori e sindaco saranno impegnati nella prima riunione “informale” di lavoro. La domanda della vigilia è: Grillo ci sarà domani in prima fila? Di sicuro ci sarà Luigi Di Maio. 


autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...