I dipendenti del Comune di Roma in protesta (loro) contro i tagli: "Non siamo fannulloni"

06 marzo 2014 ore 18:41, intelligo
I dipendenti del Comune di Roma in protesta (loro) contro i tagli: 'Non siamo fannulloni'
Circa 200 dipendenti comunali, per lo più aderenti al sindacato Usb, stanno manifestando questo pomeriggio in piazza Bocca della Verità, a Roma. I 'comunali', così come si sono definiti, sono in agitazione per una serie di motivi: tagli, precariato, e riduzione dei servizi. "Questa piazza- spiega una delle portavoci della protesta, Caterina Fida dell'Usb- rappresenta tutto l'universo capitolino, ci sono i dipendenti centrali e municipali, quelli dell'Atac, le maestre degli asili, i vigilantes della società ex Urbe. Siamo preoccupati per la situazione: dai tagli al blocco del contratto, fino alle assunzioni, ma anche per i servizi che peggiorano sempre più". "Noi dipendenti- dice ancora- ci sentiamo tartassati e trattati male, come dei fannulloni. Il settore scolastico rischia la crisi, basti pensare che l'assessore Alessandra Cattoi ha ridotto pochi giorni fa gli orari di lavoro e di apertura degli asili nido. Questo vuol dire sempre meno servizi e impossibilità per i precari di essere assunti". E ora che vanno verso il Campidoglio si aspettano l'incontro con il sindaco Ignazio Marino.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...