Destro destino mondiale: concepito a "Italia '90", sogna "Brasile '14"!

07 aprile 2014 ore 12:48, Andrea De Angelis
Destro destino mondiale: concepito a 'Italia '90', sogna 'Brasile '14'!
Un gol ogni 83 minut
i, roba da far tremare i polsi a gente come Messi e Cristiano Ronaldo. Nessuno mai in Serie A ha segnato così tante reti a soli 23 anni (appena compiuti). Sono 33 le marcature realizzate, di cui ben 13 in questa stagione (eguagliato il record del 2012 con il Siena). Un percorso formidabile quello del giovane attaccante marchigiano, che ha messo a tacere i tifosi meno propensi al suo acquisto. Dinanzi a chi rimpiangeva la cessione (in effetti apparsa frettolosa) di Fabio Borini, ha messo in fila una serie di prestazioni maiuscole, coronate ieri dalla prima tripletta in carriera.  Tre gol che hanno permesso alla Roma di vincere a Cagliari per la prima volta nel XXI secolo: non accadeva infatti da ben diciotto anni...
Destro destino mondiale: concepito a 'Italia '90', sogna 'Brasile '14'!
Tre reti da dedicare a tre persone diverse
: la prima è tutta per Cesare Prandelli, i cui dubbi sul reparto offensivo da convocare per Brasile 2014 sono cosa nota; la seconda è invece per chi, come Milan e Napoli, non rilanciò all'offerta dei giallorossi quando, due estati fa, il cartellino di Destro era sul mercato; la terza infine è ovviamente da dedicare a Rudi Garcia che, dopo aver aspettato mesi per vederlo rientrare dall'infortunio, gli ha consegnato le chiavi dell'attacco giallorosso. Roma si gode ora il suo bomber, concepito in quell'estate di "notti magiche" in cui, nel lontano 1990, l'Italia ospitava i mondiali. Ventiquattro anni dopo lui è pronto a segnare anche in maglia azzurra...
caricamento in corso...
caricamento in corso...