Domenica 8 febbraio, cosa fare a Roma? Gli eventi

07 febbraio 2015 ore 3:02, Andrea De Angelis
Torna a splendere il sole sulla capitale dopo una settimana particolarmente piovosa. Nessuna nuvola dunque, con temperature addirittura vicine ai 12 gradi nelle ore più calde della giornata. Le minime saranno comprese tra i 2 e i 3 gradi.   

Domenica 8 febbraio, cosa fare a Roma? Gli eventi

  Iniziamo questa domenica con un appuntamento per gli amanti della musica.  La X^ edizione del Music Day-Roma si svolge presso il Barcelò Aran di Via Mantegna. L'evento è dedicato a collezionisti e appassionati con l'intento di offrire loro una grande esperienza di scoperta e condivisione: materiali musicali di ogni genere, ospiti di prestigio, oltre 50 espositori per quello che è un autentico tuffo nella storia musicale italiana dagli anni '50 ad oggi.  Ingresso dalle 10:00 alle 19:00, il contributo associativo è di 3 euro a persona. Proseguiamo poi con un evento dedicato agli appassionati di archeologia.  "Luce sull'Archeologia - Incontri di storia e arte" è un progetto con cui, da gennaio ad aprile di quest'anno, il Teatro di Roma Capitale, in collaborazione con la Sovrintendenza ai Beni Culturali, presenta al pubblico un ciclo dedicato al patrimonio storico, artistico, archeologico e monumentale di Roma. L'appuntamento di oggi al Teatro Argentina è dedicato al Colosseo con la partecipazione di R.Rea, C. Strinati e P.Servillo. L'ingresso è libero fino ad esaurimento posti. Consigliata la prenotazione allo 06 684000356 o allo 06 684000345. Veniamo ora ad una vera chicca per gli amanti del cinema. "Girando a Cinecittà" racconta dal 1937 al 1989, la storia di Cinecittà e delle produzioni più importanti che si sono susseguite negli Studios e che hanno costituito la storia del cinema. Un percorso che rende omaggio agli interpreti più famosi e alle pellicole più celebri attraverso una ricca selezione di immagini fotografiche, montaggi di estratti filmici e un’accurata selezione di costumi. Ingresso dalle 09:30 alle 18:30, biglietti a partire da 10 euro. Non poteva mancare un richiamo al carnevale... Questa domenica e la prossima in occasione del Carnevale, il Bioparco di Roma, in collaborazione con la Presidenza dell’Assemblea Capitolina di Roma Capitale, organizza due giornate di festa con attività rivolte ai bambini comprese nel costo del biglietto di ingresso. A rappresentare il "Carnevale giraffoso" del Bioparco sarà una mascotte alta 4 metri che, insieme ad altri animatori mascherati da animali, accoglierà le famiglie e si renderà disponibile per scattare delle foto. Durante la giornata gli animatori compariranno a sorpresa nel parco ed intratterranno le famiglie con gag e brevi performance scherzose. Alle 12:30 e alle 15:30 sarà messo in scena lo spettacolo teatrale ‘Il Carnevale degli animali’ in cui bambini e adulti, in compagnia dei clown del Bioparco, saranno coinvolti in scene esilaranti. In un crescendo di situazioni comiche, nel finale lo spettacolo rievocherà il ‘Carnevale degli animali’ di Camille Saint-Saëns. Al termine dei due spettacoli tutti i bambini mascherati verranno coinvolti in una sfilata finale con la premiazione della maschera più simpatica e gadget assicurati per tutti. Proseguiamo con tre mostre davvero da non perdere. A Palazzo Braschi una mostra dedicata all’eccellenza italiana dei costumi per il cinema. Un'arte nell'arte. Quella dei costumi, quella degli artisti e degli artigiani che hanno fatto grande il cinema, italiano e internazionale. I protagonisti sono gli abiti, ma soprattutto gli artisti a cominciare dai premi Oscar Piero Tosi, Danilo Donati, Milena Canonero, Gabriella Pescucci e Piero Gherardi, per arrivare a Maurizio Millenotti, Franca Squarciapino, Vittorio Nino Novarese, Gino Carlo Sensani e Maria de Matteis. Non soltanto i costumisti pluripremiati a Hollywood ma anche le sartorie, le maison, che quei costumi hanno realizzato con grande pazienza: Tirelli, Peruzzi, Gattinoni, Farani, Annamode e Attolini. Con un progetto di allestimento luci affidato a Luca Bigazzi, la mostra raccoglie oltre cento abiti originali, decine di bozzetti autografi e una selezione di oggetti imperdibili. Ingresso dalle 10:00 alle 19:00, biglietti al costo di 11 euro (9 euro il ridotto). Per tutte le sorcine e i sorcini d’Italia è in corso la mostra dedicata a Renato Zero. Nel cuore del quartiere Testaccio gli spazi della Pelanda ospitano ”Zero”, una grande mostra dedicata alla musica e all’arte del noto cantautore romano. Sei sale ospiteranno costumi, musica, immagini, documenti e cimeli che raccontano il percorso artistico del musicista e lo strettissimo rapporto con il suo pubblico. Un viaggio attraverso travestimenti, sfide, sberleffi e colpi di genio. L’ingresso, dalle ore 16:00 alle ore 22:00, è al costo di 15 euro. Numerose le riduzioni. Prosegue la mostra scientifica Body Worlds che attraverso l’osservazione di autentici corpi e campioni anatomici umani dà al visitatore informazioni sulla anatomia, la fisiologia e la salute. I preparati in mostra sono stati conservati con la tecnica della plastinazione, un processo di conservazione ideato da Gunther von Hagens nel 1977, durante la sua attività di anatomista presso l’Università di Heidelberg. La prima mostra Body Worlds si è svolta nel 1995, a Tokyo. Da allora le esposizioni sono state ospitate in circa cento città del mondo, visitate da oltre 40 milioni di persone. Appuntamento a via Tirso 14 dalle 10:00 alle 21:00 (ultimo ingresso alle 20:00). Il costo del biglietto intero è di 16 euro, ridotto per studenti, anziani e famiglie. Andiamo ora nella villa più nota del centro di Roma. Il Museo Carlo Bilotti all’Aranciera di Villa Borghese ospita il progetto artistico globale “Imago Mundi. L’Arte dell’Umanità” Un inedito e ricco ritratto artistico dell’Africa, tra radici storiche e innovazione, culture visive locali e globalizzazione. Imago Mundi è promosso da Luciano Benetton e dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche che raccoglie 13 collezioni di arte contemporanea di 16 Paesi dell’Africa: Egitto, Eritrea, Etiopia, Gambia, Kenya, Marocco, Mauritania, Mozambico, Senegal, Somalia, Sudafrica, Sudan, Tanzania, Tunisia, Zanzibar, Zimbabwe. Oltre duemila opere realizzate esclusivamente da artisti africani, affermati e giovani, che rappresentano le diversità etniche, sociali, geografiche e culturali di un intero continente. L’evento si svolge nell’ambito dell’iniziativa Italia-Africa, progetto in corso da parte del Ministero degli esteri, che si concluderà con una Conferenza ministeriale nel 2015. Ingresso gratuito dalle ore 10:00 alle 19:00. Infine un altro appuntamento per i più piccoli. Il Museo dei Bambini di Roma Explora propone ai i piccoli ospiti oltre al classico percorso anche un divertente laboratorio di cucina dove imparare a fare la pizza. Nei locali dell’ Officina in Cucina i piccoli chef potranno imparare a fare la pizza anche senza  glutine per chi è intollerante. L’attività è offerta nella cucina a Via Flaminia 80, lo spazio-laboratorio dove si svolgono le attività di educazione alimentare riservate ai bambini, indipendente dal padiglione espositivo. Doppio appuntamento alle 10:45 e alle 15:45 al costo di 10 euro.   
caricamento in corso...
caricamento in corso...