Marino “dimentica” la strage di Acca Larentia e Alemanno non perdona…

07 gennaio 2014 ore 13:54, intelligo
Marino “dimentica” la strage di Acca Larentia e Alemanno non perdona…
Alemanno vs Marino. Ex sindaco contro sindaco via Twitter. Questa volta non c’entrano i numeri del bilancio del Campidoglio o i nuovi balzelli per i romani. C’entra e non è meno importante, il ruolo istituzionale del primo cittadino che dovrebbe mantenere un profilo super partes. Non è così nel “cinguettìo” di Alemanno sulla data della strage di Acca Larentia che ricorre proprio oggi. E che Marino ha “dimenticato”.
Il leader di Prima l’Italia non ha dubbi: “Un errore di Marino non rendere omaggio a ragazzi caduti strage Acca Larentia. Noi abbiamo onorato ragazzi destra e sinistra caduti in quegli anni”, scrive nel tweet. E sta proprio qui il dicrimine che Alemanno rivendica quando sottolinea che i morti ammazzati non hanno colore politico e che da sindaco ha ricordato ragazzi di destra e di sinistra caduti negli anni di Piombo. Il 7 gennaio 1978 tre giovani attivisti del Fronte della Gioventù – Franco Bigonzetti, Francesco Ciavatta e Stefano Recchioni – furono uccisi in un agguato davanti alla sede del Movimento Sociale Italiano di via Acca Larentia, nel quartiere Tuscolano. Recchioni venne ucciso poco dopo durante gli scontri scoppiati con le forze dell’ordine in seguito a una manifestazione di protesta organizzata dai militanti missini davanti alla sede del partito. Per ora da Marino, silenzio. Lo stesso che è calato sulla vicenda dei Marò non appena il sindaco-ciclista ha varcato la soglia del Campidoglio.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...