Tripletta Salah e la Roma resta in scia Juve: l'Olimpico è un fortino

07 novembre 2016 ore 11:31, Andrea Barcariol
La Roma non molla e prova a rimanere in scia della Juve. Archiviata la pratica Bologna con un secco 3-0 nel fortino dell’Olimpico (6 vittorie su 6 in casa e 20 gol fatti). La sofferenza dura cinque minuti, con gli emiliani che sfiorano il gol in due occasioni (giustamente annullata una rete di testa a Sadiq) poi si mette in moto il trio delle meraviglie Salah, Perotti, Dzeko, con l'egiziano imprendibile sulla fascia destra. Ci prova prima il bosniaco dopo una splendida azione solitaria, poi al minuto 13 arriva il vantaggio giallorosso. Discesa sulla sinistra di Perotti, dribbling secco e palla in mezzo per Salah, che insacca di piatto grazie anche alla deviazione di Masina che mette fuori causa Da Costa. Dopo il vantaggio, la Roma continua a spingere ma fallisce tante occasioni d'oro, la più nitida capita sui piedi di Nainggolan che spreca dentro l'area, una sorta di rigore in movimento. Errori che Spalletti ha sottolineato in conferenza stampa: "Sprechiamo troppe occasioni, le altre squadre le mettono dentro" con tanto di riferimento alla Juve "più furba". 

Tripletta Salah e la Roma resta in scia Juve: l'Olimpico è un fortino
Nel secondo tempo la musica non cambia, con i giallorossi alla ricerca del raddoppio. Il gol arriva al 62’ con un break decisivo di Strootman (l'olandese anche ieri sottotono) che ruba palla a centrocampo e trova il varco giusto per mandare Salah solo davanti a Da Costa. Piatto sinistro all'angoletto (simile al gol contro il Napoli) e partita (quasi) chiusa. Sì perché le amnesie difensive della Roma sono ormai note e la difesa rimaneggiata non sempre è impeccabile, nonostante la buona prova di Fazio. A mettere la partita in cassaforte è sempre Salah che si fa trovare pronto sul tapin dopo un tiro di Dzeko (tra i migliori in campo) respinto da Da Costa. Nel finale poker sfiorato, con eccesso di generosità dell'egiziano che a tu per tu con il portiere prova a far segnare Perotti. Dopo la sosta, fondamentale per recuperare i tanti infortunati, per i giallorossi la prova del nove a Bergamo contro l'Atalanta reduce da 16 punti nelle ultime 5 partite. Un test difficilissimo per dimostrare un salto di qualità anche fuori casa. 
 






caricamento in corso...
caricamento in corso...