Muraro non lascia ma rilancia "in difesa": Raggi non tocca Marra e company

07 settembre 2016 ore 16:34, Americo Mascarucci
"Ho incontrato i titolari dell' indagine che vede coinvolta l'assessore Muraro a cui ho ribadito la piena disponibilità ad un interrogatorio per chiarire tutti i punti di questa vicenda". 
Così l'avvocato Salvatore Sciullo lasciando gli uffici di piazzale Clodio dove ha incontrato Alberto Galanti, titolare dell'indagine sui rifiuti in cui la Muraro è accusata della violazione di norme ambientali. I magistrati, prima di procedere con eventuali convocazioni, attendono la trascrizione dell'audizione in Ecomafie. 
Ieri la Muraro ha consegnato alla commissione Ecomafie un faldone di circa mille pagine. Si tratta di materiale che presto sarà all'attenzione anche dei pm della Procura di Roma che indagano sul business dello smaltimento dei rifiuti nella Capitale. La Muraro, che per 12 anni è stata consulente, avrebbe fornito in particolare documentazione in relazione al periodo compreso tra il 2013 e il 2015. 
La Muraro dunque si difende e non ha nessuna intenzione di dimettersi nonostante dal direttorio 5Stelle e dalla base arrivino richieste di revoca del suo incarico.

Muraro non lascia ma rilancia 'in difesa': Raggi non tocca Marra e company
Revoca che il sindaco Virginia Raggi non intende effettuare nonostante dal direttorio pentastellato sia arrivata la richiesta di ridiscutere le nomine di Raffaele Marra (vicecapo di Gabinetto), Salvatore Romeo (capo segreteria), nonché degli assessori Paola Muraro (Ambiente) e Raffaele De Dominicis (Assessore al Bilancio in pectore). 
La prima per l'indagine giudiziaria in cui è coinvolto, il secondo per le dichiarazioni rilasciate alla stampa in cui ha dichiarato di essere stato contattato per fare l'assessore, non dalla Raggi, bensì dall'avvocato Sammarco.
La Raggi dunque resiste e con lei sono schierati anche gli altri membri di giunta, anche se proprio ieri da Paolo Berdini è arrivato l'invito a rimuovere il contestatissimo Marra. Ma anche su di lui la Raggi non sarebbe disposta ad alcun dietrofront. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...