Roma: Virginia Raggi fra mazzi di fiori, biglietti e sfogo smentito

08 febbraio 2017 ore 10:42, Americo Mascarucci
In un video pubblicato sul suo profilo Facebook Virginia Raggi ha ringraziato i suoi sostenitori, quelli che negli ultimi giorni le avrebbero manifestato affetto e solidarietà in vari e diversi modi. "Mi state testimoniando tantissimo sostegno in queste ore: molti fiori, molti biglietti, molte lettere da tutta Roma e anche da altre parti d'Italia – dice la sindaca nel video - Da Sassari a Bari, da Milano a Brindisi siete veramente tanti. Sto sentendo molto il vostro sostegno e in questo momento sicuramente non facile è quello che serve: riempie il cuore, grazie davvero".
Effettivamente non è un bel momento per la Raggi al centro dell’inchiesta giudiziaria sulle nomine in Campidoglio che la vede indagata per abuso d’ufficio e che sembra colorarsi ogni giorno di nuovi contorni. 
E’ di ieri la notizia dell’invito a comparire per l’ex capo della sua segreteria Salvatore Romeo accusato di concorso in abuso d’ufficio, che sarà interrogato oggi dagli inquirenti. Probabilmente gli saranno chiesti chiarimenti sulla polizza stipulata in favore della Raggi prima che questa diventasse sindaco (e di cui la sindaca ha dichiarato di essere completamente all’oscuro) e di come, anche grazie a lui, Raffaele Marra sarebbe entrato nel "raggio magico" del sindaco.
Roma: Virginia Raggi fra mazzi di fiori, biglietti e sfogo smentito

Inchiesta a parte la tensione politica resta alta. 
Lo dimostrerebbe lo sfogo dell’assessore all’Urbanistica Paolo Berdini riportato dal quotidiano La Stampa ma smentito da Berdini stesso a Sky Tg24. 
Secondo quanto riportato da La Stampa che ha confermato a sua volta l’autenticità delle dichiarazioni Berdini avrebbe detto riferito alla Raggi: "Su certe scelte sembra inadeguata al ruolo che ricopre I grand commis dello Stato, che devo frequentare per dovere, lo vedono che è impreparata. Ma impreparata strutturalmente, non per gli anni. Se vai, per dirne una, a un tavolo pubblico e dici che sei sindaco di Roma, spiazzi tutti. Lei invece".
 Poi l’asssessore avrebbe attaccato quelli che definisce i cattivi consiglieri del sindaco: 
"Mi dispiace. Mi dispiace molto. Se lei si fidasse delle persone giuste… Ma lei si è messa in mezzo a una corte dei miracoli. Anche in quel caso, io glie l’ho detto: sei sindaco, quindi mettiti intorno il meglio del meglio di Roma. E invece s’è messa vicino una banda". 
Parole pesanti che non a caso Berdini si è affrettatto a smentire, dichiarando di non aver rilasciato alcuna intervista a La Stampa

caricamento in corso...
caricamento in corso...