Maker Faire Rome 2015: boom di progetti, posticipata la scadenza

08 giugno 2015, Marta Moriconi
Ci siamo: sta tornando il Maker Faire Rome 2015 a Roma, questa volta a La Sapienza.

Si tratta della fiera degli inventori, che riunisce tutti i creativi e gli artigiani digitali che hanno qualcosa da dire e da far vedere. In realtà si chiamano maker e visto che vogliono "hackerare" il mondo, è stato pensato per loro un grande
Maker Faire Rome 2015: boom di progetti, posticipata la scadenza
evento dedicato al loro tempio, quello dell'innovazione, dove possono esprimersi al meglio non facendo "male" a nessuno.

L'iniziativa si svolgerà, dal 16 al 18 ottobre, all'Università di Roma che chiuderà per tre giorni trasformandosi in una 'Città del Futuro' con oltre 80 mila metri quadri a disposizione di makers e visitatori che vedranno la novità di quest'anno: una 'mega voliera' per i droni, che potranno volare in sicurezza.

E tutti vogliono esserci per uno dei luoghi simbolo della cultura. Per questo alla scadenza della #Call4makers al 15 giugno già si registra un successo di richieste, e si è deciso di estendere la scadenza. 

Un record? Pare di sì, crescono i  'FabLab', cioè le 'minifabbriche' sperimentali e noi italiani siamo uno dei leader mondiali nella nuova rivoluzione industriale. 

Le idee proposte sono tante e occorreva trovare subito un modo per dare spazio a tutti. 

"Sono già arrivati tantissimi progetti, di qualità davvero molto elevata", ha dichiarato l'organizzazione della fiera dei "Makers" e "non volendo rischiare di lasciarne fuori altri altrettanto interessanti e facendo seguito a numerose specifiche richieste,si è deciso di estendere la scadenza della #call4makers al 15 giugno».

Per i più piccoli è stato concepito uno spazio con laboratori e esperienze didattiche. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...