Sgomberata tendopoli per migranti al Verano, c'è chi parla di "spot elettorale"

08 giugno 2016 ore 13:42, Americo Mascarucci
.
La Questura di Roma ha sgomberato il presidio in cui alloggiavano circa 70 stranieri provenienti da Egitto, Etiopia, Eritrea, Somalia e altri paesi del Nordafrica tra via Cupa e via Tiburtina, organizzata dai membri dell’associazione Baobab. 
Le cifre della Questura riferiscono di settanta identificati, di cui trenta saranno sottoposti alla fotosegnalazione. 

"Crediamo che l’intervento di oggi sia uno spot all'indomani dalle elezioni e in vista del ballottaggio - attacca Andrea Costa, volontario del Baobab - Accorgersi solo adesso che c'è della gente senza la giusta accoglienza è quantomeno strano. Questi migranti sono quelli sopravvissuti agli sbarchi della settimana scorsa che tanto hanno commosso opinione pubblica, politici e giornalisti. Fuggono da dittature, torture campi che sono veri e propri lager. Non lo meritano. È una vergogna. Credo che, come Italia ed Europa questa nostra indifferenza prima o poi la pagheremo. a pagheremo tutta. E cara".  
La Questura ha smentito l'utilizzo di metodi coercitivi precisando che alle operazioni, hanno presenziato anche mediatori culturali intervenuti per spiegare ai presenti cosa prevedono le leggi italiane in materia.
Mediatori che erano in grado di parlare le varie lingue dei migranti ospitati nella tendopoli abusiva. 
Sgomberata tendopoli per migranti al Verano, c'è chi parla di 'spot elettorale'
La decisione di sgomberare il campo era legata a ragioni igienico sanitarie. 
 La situazione di degrado è stata infatti più volte segnalata e ieri mattina le forze dell’ordine sono intervenute con un’operazione che "s’inquadra in un più ampio progetto "di sistema" che mira a migliorare le condizione di ordine pubblico, di sanità e di decoro, dei siti romani interessati alla presenza di immigrati", spiega in una nota della Questura di San Vitale.
Sempre che il rispetto delle regole e del vivere civile non sia un'optional.
Intanto il Comitato cittadini Stazione Tiburtina "accoglie con soddisfazione lo sgombero della tendopoli di immigrati clandestini" e ringrazia il commissario del Comune di Roma Tronca "la cui gestione è stata senz'altro la migliore di sempre". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...