Virginia Raggi il sindaco-mamma, andrà in streaming e sempre "coi cittadini"

08 luglio 2016 ore 13:23, Lucia Bigozzi
Virginia Raggi sindaco di Roma al debutto nella Sala Giulio Cesare, ma anche orgogliosamente mamma. Un ruolo che ha voluto rivendicare, anche simbolicamente, proprio nel giorno in cui si è insediata al governo della città. E lo ha fatto rompendo il protocollo e dopo il discorso di insediamento nel quale ha dettato la linea della sua giunta per il rilancio della Capitale, ha chiamato accanto a sé il figlio Matteo. Lo ha voluto vicino in un momento così solenne e lo ha fatto sedere sullo scranno del primo cittadino. Poi lo ha accompagnato a prendere un gelato al bar vicino alla sala consiliare. Matteo non ha perso l’occasione, unica, e ha scattato foto alla madre col cellulare, e poi, ha tentato di raggiungere due uomini della polizia di Roma Capitale perché affascinato dalla divisa in alta uniforma. Non ce l’ha fatta perché proprio la made lo ha fermato e accompagnato nell’area riservata ai familiari. 

Virginia Raggi il sindaco-mamma, andrà in streaming e sempre 'coi cittadini'
Un gesto significativo quello di tenere al suo fianco il figlio, che molti hanno letto anche con la volontà di ribadire di aver ben chiaro da dove viene, ovvero dal popolo, dalla gente comune e quindi confermare l’impegno a restare coi piedi per terra, pensando ai suoi concittadini e lavorando senza montarsi la testa, ora che ha raggiunto la vetta più alta del “potere” cittadino.
“Ricordiamoci sempre da dove siamo partiti – non a caso ha ricordato rivolta ai suoi assessori - siamo cittadini e tra i cittadini dobbiamo rimanere, girando per la città parlando ai romani, riavvicinando finalmente la politica alle persone”. Vedremo se riuscirà in un intento non facile perché dal suo intervento di insediamento è apparso chiara tutta la responsabilità che la Raggi sente di avere dopochè i romani le hanno dato fiducia, segnando decisamente una rottura col passato. Dunque, da cittadina e mamma prima ancora che da sindaco, la Raggi ha voluto condividere con il figlio Matteo, un momento così importante e solenne. Che ha rispecchiato in pieno anche tutta l’emozione di una fase della sua vita radicalmente cambiata rispetto a qualche mese fa: per questo la commozione era palese, anche da parte dei familiari che assistevano alla cerimonia. Anche se la Raggi nel corso del suo intervento è apparsa un po’ tirata e non completamente a proprio agio. Ora è attesa alla prova dei fatti. 

Tra le novità del nuovo corso grillino, Virginia Raggi  ha autorizzato non solo la diretta streaming della prima assemblea capitolina ma annunciato che sarà così ogni volta e anche per le sedute delle Commissioni consiliari. Poi ha ricordato che “il Campidoglio è la casa di tutti i romani” e che si tratta della “prima riunione dell'Assemblea Capitolina, che dopo 8 mesi di commissariamento segna finalmente l'apertura di una nuova era, e quindi di un nuovo percorso, condiviso e democratico, che mancava alla nostra città”. 
 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...