9 ottobre 1982: quell'attentato alla Sinagoga e com'è cambiato il terrorismo

08 ottobre 2013 ore 9:55, intelligo
di Micaela Del Monte
9 ottobre 1982: quell'attentato alla Sinagoga e com'è cambiato il terrorismo
Si svolgerà questa sera la conferenza sul terrorismo in memoria dell'attentato dell'9 ottobre del 1982, quell'attentato alla Sinagoga di Roma dove perse la vita un bimbo di 2 anni.  A 30 anni di distanza il Bené Berith (un'organizzazione ebraica di volontariato) ha organizzato un evento per parlare non solo di quel tragico giorno, ma anche di quello che è il terrorismo oggi. La conferenza, che si svolgerà alla vigilia dell'anniversario dell'attentato dell'82, avrà luogo a Palazzo Valentini, sede della Provincia della Capitale e vedrà protagonista l'onorevole Stefano Dambruoso  , Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano e Capo dell'Ufficio per il Coordinamento dell'attività internazionale del Ministero della Giustizia, e Shay Shaul, ex vicepresidente del consiglio sulla Sicurezza Nazionale israeliana, ex vicepresidente della storia militare nazionale dell'Idf (Israeli Defense Forces) ed esperto di Hezbollah, Hamas, intelligence e terrorismo. A Intelligonews Sandro Di Castro, presidente del Bené Berith, ci ha spiegato come è nata la necessità di questa conferenza: "Tutto nasce dalla commemorazione dell'attentato, ma quest'anno volevamo approfondire un po' di più la tematica e prendere spunto dall'attentato di 30 anni fa, compiuto nella forma classica del terrorismo palestinese, per analizzare qual'è stata l'evoluzione del terrorismo dall'82 ad oggi: quali sono le nuove forme e come è cambiato il modo di fare terrorismo che diventa sempre più devastante (come possiamo vedere con l'attentato dell'11 settembre). È un input che vogliamo dare perché a volte non ci rendiamo neanche conto di essere sotto attacco terroristico ed è sempre bene vigilare. Questo è anche un modo per affrontare la questione delle forme di prevenzione, perché è ovvio che quelle di 30 anni fa oggi non sono più valide, soprattutto perché oggi gli attentati sono sempre più frequenti". Il tema è più che mai attuale, visto anche i continui pacchi bomba recapitati che rappresentano il terrorismo nostrano e le continue minacce che minano la pace mondiale, è da tenere sempre sott'occhio. E da un esperto di intelligence e terrorismo come Shaul, non si può altro che imparare qualcosa in più.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...