Monteverde, allarme borseggi. Soprattutto in queste vie...

09 marzo 2015, Micaela Del Monte

Monteverde, allarme borseggi. Soprattutto in queste vie...
I borseggi a Monteverde sono sempre più frequenti e a pagarne le spese sono le signore, spesso anziane, che passeggiano per i Colli Portuensi.


Quello di ieri è infatti l'ennesimo caso e questa volta ad essere coinvolta è stata una donna di 84 anni costretta poi ad essere curata al San Camillo in seguito alla caduta. La donna, che stava rientrando a casa ieri sera intorno alle 19, è stata avvicinata da un'auto con a bordo i due scippatori, poi il furto ed il ferimento. I due malviventi sono poi fuggiti in auto a bordo della vettura.


Subito sono stati allertati i vigili del 113 dei Colli Portuensi che sono giunti sul posto per interrogare l'anziana. Gli agenti si sono subito messi alla ricerca dei due rapinatori che sono stati fermati poco distante dal luogo del furto, i due, un romeno di 36 anni e un francese di 31, sono stati sottoposti a fermo dalla polizia e accompagnati in commissariato per accertamenti. Ma quello di ieri non è il primo caso, infatti qualche mese fa (30 dicembre), sempre in zona Colli Portuensi, una donna era stata scippata mentre camminava per la strada. 


"Il numero di scippi in questa zona è fortemente aumentato così come i furti di catenine che vengono strappate. Prendono di mira anche le borse -aveva anticipato la donna-, mentre un complice distrae la vittima l'altro afferra la refurtiva. Invito tutte le signore a stare molto attente e le nostre Forze dell'Ordine a fare qualcosa in più" aveva già denunciato la donna.


Il furto allora era avvenuto in via Antonio Pignatelli, poco distante dal luogo in cui è stata scippata la signora ieri sera.


Non solo, perché anche lo scorso settembre una sessantenne venne aggredita e scippata alla fermata dell'autobus (capolinea del 75), anche lei a causa della caduta seguita allo "strappo" fu costretta al ricovero e ad un operazione alla gamba. Qualche settimana prima avvenne lo stesso a via Felice Cavallotti.


Insomma, la percezione della sicurezza a Monteverde è davvero minima e ora gli abitanti della zona hanno cominciato ad alzare la voce:


"Il degrado della zona per quanto riguarda furti in abitazioni, violenza sulle strade, ultimamente sono avvenuti molti casi come questo, e scippi ai danni di anziani è aumentato costantemente ogni anno fino a giungere al limite della sopportazione dei cittadini  - ha affermato senza mezzi termini il nipote di una delle donne aggredite -. Non è possibile che al giorno d'oggi in una società evoluta e controllata, continuino ad avvenire, anche in pieno giorno, violenze gratuite come queste".


O come un abitante della zona che scrisse direttamente al Sindaco lamentandosi del degrado in cui sono costretti a vivere ormai da tempo i "monteverdini": "Buongiorno signor sindaco - scriveva - abito a Roma, Monteverde Nuovo da generazioni. Eppure, mai come negli ultimi anni, ho visto il degrado nelle strade del mio quartiere: sporcizia nei cassonetti e fuori, rovistatori illegali, occupazioni abusive a Villa Pamphili, furti e scippi. Marciapiedi dissestati e impossibili da percorrere per chi è in carrozzina, o semplicemente anziano, o con un passeggino. Foglie ovunque, mai rimosse, con annessi allagamenti quando piove e strade, vedi via Nocetta, chiuse al traffico per lavori di messa in sicurezza fermi a metà".


Monteverde sembra quindi in balia degli eventi e dei malviventi...

caricamento in corso...
caricamento in corso...