Trovato squalo agonizzante ad Ostia, ferito a morte da un altro pesce

09 marzo 2017 ore 16:58, Andrea De Angelis
Prendi il litorale della città più famosa al mondo in una mattina di inizio primavera. Temperature ancora rigide, tanto sole, ma ovviamente nessun bagnante. Al massimo qualche pescatore. Poi ci sono i bar, il traffico di Ostia, i ragazzi che vanno a scuola. Ma lì, in spiaggia, ecco qualcosa che avrà fatto stropicciare gli occhi a più di una persona. Uno squalo, ancora vivo. Seppur agonizzante. Un esemplare lungo oltre due metri proprio lì, a riva. Molti non hanno creduto ai loro occhi. Eppure non è la prima volta che pesci di questo genere vengono avvistati nella località marina a due passi da Roma. 

Trovato squalo agonizzante ad Ostia, ferito a morte da un altro pesce
IL RITROVAMENTO
Uno squalo è stato trovato questa mattina spiaggiato sull’arenile di Ostia nel tratto prospiciente la struttura balneare Zenit. La segnalazione, come riporta Il Fatto Quotidiano, è arrivata da un cittadino alla Sala operativa della Capitaneria di Porto di Roma. Sul posto sono intervenuti i militari della Guardia Costiera di Ostia che, coordinati dalla Capitaneria di Porto di Roma, hanno messo in sicurezza l’area. 

L'ESEMPLARE
L’esemplare è risultato essere della specie prionace glaucà (squalo di tipo verdesca), della lunghezza di 2,63 metri, di sesso femminile ed incinta di 5 piccoli di 15 cm circa di lunghezza. Nel tentativo di salvare i piccoli, la madre è stata sezionata. Ma per i cuccioli non c’era ormai più niente da fare. La carcassa dello squalo è stata recuperata, per il successivo smaltimento, dal Centro specializzato di Roma. È emerso che la morte dello squalo è avvenuta, con buona probabilità, dopo uno scontro con un pesce spada; il personale della Capitaneria di Porto di Roma ha in effetti ritrovato "la spada" infilata nel corpo dello squalo.

#squalo #ostia #pescespada
caricamento in corso...
caricamento in corso...