Migranti alla Camera, Minniti in audizione: "Sospensione Schengen misura eccezionale"

10 ottobre 2017 ore 17:16, intelligo
Il fenomeno migratorio è alla Camera dei Deputati con l'audizione davanti al comitato Schengen del ministro dell'Interno Marco Minniti, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla gestione degli effetti e delle politiche dei paesi aderenti relative al controllo delle frontiere esterne e dei confini interni. 
"Stiamo lavorando alla conversione in legge dei decreti sull'immigrazione per la costituzione dei Centri per i rimpatri, che sono altra cosa rispetto ai Cie. Sono piccoli centri, uno per ogni Regione. Attraverso un processo di cooperazione con le Regioni noi siamo arrivati a individuarne già 11, e continueremo a farlo. La nostra linea è quella di avere una cooperazione positiva con le Regioni". 
Migranti alla Camera, Minniti in audizione: 'Sospensione Schengen misura eccezionale'
Poi sulla sospensione degli accordi di Schengen spiega che "è una misura eccezionale, non ordinaria e deve essere vincolata a questioni connesse alla sicurezza nazionale" invitando a incrementare "cooperazione di polizia e cooperazione transfrontaliera".

DATI

Da inizio anno sono aumentati del 14% i rimpatri e del 19,5% gli allontanamenti alla frontiera" sono i dati aggiornati riferiti dal ministro dell'Interno. Quanto ai ricollocamenti "a oggi sono stati 13.622, poco meno di 10mila tra quelli già compiuti e quelli in corso" ha riferito. Gli allontanamenti alla frontiera, ha detto Minniti, sono aumentati del 19,5 per cento. "Abbiamo avuto 82 rimpatri per ragioni di sicurezza nazionale, oltre il 24 per cento in piu' rispetto alla data uguale dello scorso anno", ha concluso.

RICOLLOCAZIONI

13.622 migranti ricollocati o in fase di trasferimento dall'Italia verso altri Paesi dell'Unione europea nei primi nove mesi del 2017, a fronte delle appena 2.500 "rilocation" effettuate nei primi 15 mesi precedenti. Delle 13.622 "rilocation" già individuate, sono state 9.922 già attuate, 1.350 istruttorie completate e 1.690 avviate. Una cifra "non sufficiente", ha detto Minniti. "Abbiamo avuto un rapporto positivo con i paesi che hanno deciso di accoglierli. Abbiamo un dato molto positivo con la Germania: erano 500 al mese e li abbiamo portati a 750 al mese. Abbiamo un dato molto positivo anche con la Francia, siamo passati da 50 a 200 al mese", ha spiegato il titolare del Viminale.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...