Congresso Lega Nord, Borghezio: "Sto Con Salvini. CasaPound? Si vedrà"

11 maggio 2017 ore 16:22, Americo Mascarucci
 "La parentesi lepenista si può considerare conclusa. La Lega deve tornare alle sue origini, ha il dovere di difendere il Nord, le battaglie di ieri sono quelle di oggi". Roberto Maroni, Governatore della Lombardia, entra nuovamente in campo nel dibattito congressuale che sta interessando il Carroccio e che domenica vedrà sfidarsi il segretario federale Matteo Salvini e Gianni Fava che di Maroni è assessore all’Agricoltura. Ieri il capogruppo al Senato Gian Marco Centinaio aveva accusato il Governatore lombardo di voler riproporre una Lega al traino di Berlusconi e Forza Italia. Con Fava risulterebbe schierata la cosiddetta "vecchia guardia" con in testa il duo Bossi-Maroni oltre ad altri amministratori del Nord. Intelligonews ha contattato l’europarlamentare Mario Borghezio.
Congresso Lega Nord, Borghezio: 'Sto Con Salvini. CasaPound? Si vedrà'

Borghezio, Maroni attacca Salvini sostenendo che la fase lepenista è finita e che si deve tornare alla Lega delle origini. E’ d’accordo?

"Non ho intenzione di intervenire nel dibattito prima del congresso. Quindi mi spiace, non posso rispondere alla sua domanda".

Quindi non può dirci neanche se sarà al fianco di Salvini o contro?

"Certo che sì, ho firmato per la candidatura del segretario, ma nonostante ciò non intendo partecipare al dibattito pre-congressuale". 

Intanto però CasaPound ha detto che se Salvini rilancerà la proposta sovranista e romperà con Berlusconi si potrà riaprire un dialogo in vista di una futura collaborazione. E' auspicabile che ciò avvenga?

"Anche questo argomento riguarda il congresso. E' in quella sede che si affronteranno tutti questi nodi e sarà chiara la linea da seguire. Quindi anche su questo al momento non posso pronunciarmi. La saluto". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...