Non avrà la laurea, ma ministro Fedeli ha il reddito più alto del Governo

03 marzo 2017 ore 16:11, Andrea De Angelis
Ogni Governo ha le sue ragioni che la ragione (forse) non conosce. Così fatevene una ragione, soprattutto voi che avete puntato il dito contro il ministro Fedeli per la famosa questione della laurea. Ricorderete la polemica sul titolo di studio con tanto di manifesti comparsi nella capitale. Bene, è proprio la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli la più "ricca" del governo Gentiloni. La sindacalista Cgil e senatrice Pd, stando a quanto risulta dalla dichiarazione dei redditi 2016, ha guadagnato nel 2015 180.921 euro lordi. A seguire, come riporta Il Fatto Quotidiano, troviamo il titolare della Cultura Dario Franceschini, con 148.692 euro. In coda, invece, il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, con un imponibile pari a 46.750 euro. Insomma, scuola e cultura, consentiteci la battuta, almeno qui pagano.

Non avrà la laurea, ma ministro Fedeli ha il reddito più alto del Governo
DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEL GOVERNO

Il premier Paolo Gentiloni registra invece un reddito imponibile pari a 109.607 euro. La Fedeli, diventata titolare del dicastero di viale Trastevere tra le polemiche per il curriculum in cui compariva una laurea che non ha, è stata dal marzo 2013 al dicembre 2016 vicepresidente del Senato. Dunque va detto che questo primato non gli è stato certo "dato" dal ministero di cui da pochi mesi è titolare. Quanto guadagnano invece i vari Renzi, Alfano e Di Maio? Migliaio più migliaio meno, sono tutti vicinissimi intorno alla cifra, facile da ricordare, di 100mila euro. 

GRASSO BATTE BOLDRINI
Il presidente del Senato, Pietro Grasso, nel 2016 ha dichiarato oltre il doppio del reddito della Presidente della Camera, Laura Boldrini. La seconda carica dello Stato ha dichiarato un imponibile di 340.563 euro mentre quello della Boldrini è pari a 144.883 euro.
Il più abbiente, come riporta sempre il Fatto, tra i presidenti dei gruppi a Montecitorio, è Giovanni Monchiero di Civici e Innovatori che ha dichiarato un reddito imponibile 2015 di 219.964 euro. Dietro c’è il capigruppo di Forza Italia, Renato Brunetta, che ha dichiarato 213.342 euro.
caricamento in corso...
caricamento in corso...