Meloni controcorrente: oggi ricordo le vittime dell'immigrazione INCONTROLLATA

03 ottobre 2017 ore 16:28, intelligo
Giorgia Meloni invece di allinearsi alla giornata nazionale delle vittime dell'immigrazione come leader di Fratelli d'Italia ha voluto ricordare tutte le vittime italiane. Il suo è un post su Facebook. 
Meloni controcorrente: oggi ricordo le vittime dell'immigrazione INCONTROLLATA

Il presidente di Fratelli d'Italia quindi ricorda le vittime, anche "immigrati regolari - dell'immigrazione incontrollata" e cita: i coniugi Solano brutalmente uccisi a Palagonia; la signora di 76 anni stuprata a Gioia del Colle, in provincia di Bari; la 26enne operatrice in una struttura d'accoglienza abusata a Fontanella nel Bergamasco; la 17 enne rapinata, picchiata e violentata a Trieste; la giovane disabile sequestrata e stuprata a Torino; gli autisti dei bus aggrediti a Parma e a Siena; il barista picchiato a sangue a Roma; la donna picchiata e le forze dell'ordine aggredite a Piacenza; i militari aggrediti e accoltellati a Milano; la turista Finlandese presa a morsi, sassate e stuprata a Roma". 

Tutto il contrario praticamente di quello detto dal presidente del Senato Grasso che si è detto aperto ad aprire anche agli immigrati economici: "Forse non tutti in Italia ricordano l'articolo 10 della nostra Costituzione, quello che sancisce un diritto universale, il diritto d'asilo allo straniero al quale, nel suo paese, sia impedito l'esercizio della libertà. E allora non solo chi fugge dalla guerra, ma anche chi scappa dalla povertà, dalla fame, dalla violenza ha diritto d'asilo. Io oggi sono qui per ribadire la volontà delle istituzioni tutte ad andare avanti su questa strada. Per realizzare questo sogno dei nostri padri costituenti si deve camminare molto, sulle nostre e sulle vostre gambe".

#meloni #immigrazione #migranti

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...