Laura Puppato: "La mia opinione sul totonomi, da Padoan a Delrio. Bene Pisapia''

07 dicembre 2016 ore 14:32, intelligo
di Stefano Ursi

Indiscrezioni e toto nomi su un possibile governo di scopo, o forse politico. Quale prospettiva attende il Paese e soprattutto, come interpretare i rumors sulle personalità che vengono accostate ad un possibile incarico di governo? E la proposta di Pisapia di ''unire la sinistra fuori del Pd'', come si lega ai nuovi possibili equilibri politici? IntelligoNews lo ha chiesto alla senatrice PD Laura Puppato.

Come vede le dichiarazioni di Pisapia, che si è detto disponibile ad unire la sinistra fuori del Pd?

Laura Puppato: 'La mia opinione sul totonomi, da Padoan a Delrio. Bene Pisapia''
“Se riuscissimo a mettere in campo un Partito Democratico, o una coalizione, capace di mettere insieme le parti che storicamente hanno dimostrato di lavorare meglio insieme, come la giunta Pisapia a Milano, e penso all'anima della sinistra che fa capo a Sel ma non solo, si potrebbe individuare un soggetto capace di avvicinarsi ad modello positivo, che io riconosco nell'esperienza dell'Ulivo”.

Leggiamo molte indiscrezioni sui nomi per un possibile governo di scopo o 'istituzionale': Franceschini, Grasso, Gentiloni, Delrio, Padoan. Sono nomi significativi di una diversità di vedute fra Renzi e il presidente Mattarella? Oppure sono solo opzioni al vaglio?


“Per prima cosa c'è da decidere se avere un governo istituzionale o un governo politico, dunque è naturale che le figure cambino in relazione allo schema ma soprattutto all'obiettivo; Padoan, per come la vedo io, sarebbe ideale per un governo istituzionale, mentre Delrio per un governo politico in sostanziale continuità con quello attuale. Le valutazioni, ovviamente, vertono anche su cosa fare e sulla durata. Per fare delle valutazioni occorre mettere sul tavolo tutti questi elementi”.

Che si aspetta dalla direzione del Pd?


“Mi aspetto responsabilità e senso dello Stato. Il Pd non è mai stato solo un partito, ma, per la sua gran parte ha sempre voluto essere un elemento fondamentale della democrazia. Dunque mi aspetto che ne emerga un richiamo forte a cercare di capire di cosa veramente c'è bisogno oggi, e che ognuno rientri dalle sue posizioni e intemperanze, per così dire, onde riuscire a capire cosa fare insieme, in un momento molto difficile”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...