Vaccini a colpi di querela, Lorenzin contro Sibilia. "Prova verità su M5S"

08 giugno 2017 ore 15:51, intelligo
"Il vaccino obbligatorio e immediato deve essere quello contro la follia del ministro della Salute Lorenzin". Inizia così il post ritenuto diffamatorio dal ministro Lorenzin che ha deciso di querelare Carlo Sibilia, membro del direttorio M5S e vicino ai no vax. Evitando di riportare l'intero messaggio che ha pubblicato su Facebook il giovane grillino, possiamo sottolineare come il filo del discorso poggi sempre sul decreto del ministro ritenuto irricevibile e sull'accusa di coercizione su 12 vaccini in Italia ritenuta da lui "senza senso" perché "in Italia non c'è nessuna emergenza epidemiologica in corso per giustificare tutti questi vaccinati obbligati".
Vaccini a colpi di querela, Lorenzin contro Sibilia. 'Prova verità su M5S'
 

QUERELA - Parole che Beatrice Lorenzin non ha accettato: ha infatti dato mandato ai suoi legali di presentare querela nei confronti del deputato del Movimento 5 stelle Carlo Sibilia per le sue "gravissime dichiarazioni prive di fondamento e dal contenuto diffamatorio". Sibilia ha dichiarato che il decreto "è senza senso, una fesseria che cancelleremo"? Di queste dichiarazioni, afferma il ministro, "risponderà di fronte alla magistratura penale e civile e competente". Sul piano del merito, rileva il ministero, "tutto ciò dimostra come il M5S faccia finta di essere a favore dei vaccini ma nella realtà li avversi in tutti i modi, facendo il controcanto ai no vax, dimostrando così la totale inadeguatezza a misurarsi sui temi scientifici e a candidarsi a governare i processi a tutela della salute pubblica".

DECRETO - Firmato dal presidente della Repubblica Mattarella il decreto che introduce 12 vaccini obbligatori per la frequenza della scuola in vista del prossimo anno scolastico 2017-2018. Le vaccinazioni obbligatorie sono dodici ma non tutti i soggetti di età compresa tra 0 e 6 anni dovranno farle tutte in quanto per ciascuna classe di età saranno considerate solo le vaccinazioni previste dal piano vaccinale. 
Il mancato rispetto della norma passata con decreto e operativa da oggi sarà motivo di preclusione per l’iscrizione al nido e all’asilo. Previste inoltre sanzioni per i genitori dei bimbi non vaccinati dalle elementari. 
I vaccini obbligatori sono: anti poliomielite, anti difterite, anti tetanica, anti epatite B, anti pertosse, e anti emofilo B che fanno parte dell'esavalente. A queste si associano anti meningococco C e B e anti morbillo, parotite, rosolia e varicella.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...