Spugne da cucina choc: simil feci, regno di batteri replicanti e resistenti

01 agosto 2017 ore 15:11, Stefano Ursi
Quanti batteri contengono le spugne da cucina? Ci aspetta una sorpresa non indifferente. Secondo uno studio guidato dalle università tedesche di Giessen e di Furtwangen, pubblicato sulla rivista "Scientific Reports", ci sarebbero infatti 50 miliardi di microrganismi per ogni centimetro cubo di spugnetta. Il team di ricerca ha analizzato il Dna dei microrganismi presenti in 14 spugne usate, scoprendo che esse potrebbero divenire sia serbatoi di microrganismi sia come diffusori di batteri su altre superfici domestiche. Con il rischio che vengano contaminati anche altri oggetti e soprattutto alimenti.

Spugne da cucina choc: simil feci, regno di batteri replicanti e resistenti
Uno dei microrganismi trovati e studiati, la Moraxella osloensis che è il responsabile del cattivo odore che spesso sentiamo nel lavandino, spiegano i ricercatori, può essere causa di infezioni in persone con sistema immunitario debole. Il numero di batteri nelle spugnette, spiega il team coordinato da Sylvia Schnell, dell'università di Giessen e Markus Egert, dell'università Furtwangen, sarebbe paragonabile a quello presente nelle feci. E la sterilizzazione, secondo quanto emerge dalla ricerca, potrebbe essere inutile, visto che i batteri avrebbero la forza di tornare a colonizzare le aree pulite con la sterilizzazione, visto che hanno una forte resistenza: così come accade nell'intestino in seguito ad un trattamento antibiotico.

Con grande sorpresa infatti le spugne sottoposte a trattamento di sterilizzazione, secondo quanto spiegano i ricercatori, avrebbero evidenziato un numero maggiore di batteri rispetto a quelle non ancora sterilizzate. Un panorama che impone dunque misure drastiche per farla finita con batteri e microrganismi. Solamente la sostituzione delle spugnette, spiega il team di ricerca, una volta alla settimana, potrebbe eliminare il problema. Questo l'unico modo che non si accumulino sulla spugna evitando così altri problemi, dal cattivo odore alle possibili contaminazioni.

#spugne #piatti #batteri #feci
autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...