Parkinson, si vince con staminali: entro 2018 sperimentazione umana

01 settembre 2017 ore 8:30, Giuseppe Tetto
Siamo a un punto di svolta nella lotta contro il Parkinson. Una terapia sperimentale messa a punto in Giappone ha dato risultati incoraggianti sulle scimmie e potrebbe essere testata sull'uomo entro la fine del prossimo anno. Tutto grazie alle cellule staminali che hanno permesso di recuperare le funzioni di nervi danneggiati e veder migliorare i sintomi della malattia. Il risultato, descritto sulla rivista Nature dai ricercatori dell'università di Kyoto, guidati da Jun Takahashi, apre così la strada alla sperimentazione sull'uomo. La terapia a base di neuroni ottenuti da cellule staminali riprogrammate, le cosiddette staminali pluripotenti indotte (iPs) che hanno fruttato il Nobel della Medicina nel 2012 al giapponese Shinya Yamanaka e all'inglese John Gurdon, hanno permesso alle scimmie con sintomi della malattia neurodegenerativa di mostrare "significativi benefici" a più di 2 anni dal trapianto con iPs umane. 
Parkinson, si vince con staminali: entro 2018 sperimentazione umana
STAMINALI
I neuroni interessati sono quelli che producono il neurotrasmettitore dopamina. Da numerosi studi precedenti è emerso che il trapianto di neuroni dopaminergici (Da) ricavati da cellule fetali riesce ad alleviare i sintomi della patologia. Tuttavia l'impiego di tessuto fetale è controverso, mentre le iPs possono essere ottenute dal sangue o della pelle: cellule adulte ringiovanite allo stadio di bambine, riprogrammate in modo da tornare a una condizione di pluripotenza, cioè capaci di dare origine a qualunque cellula dell'organismo. La conferma che questo tipo di terapia funziona nelle scimmie è uno degli ultimi passi necessari per iniziare a trattare l'uomo. "Il nostro lavoro dimostra che i neuroni ricavati dalle cellule ips umane sono sicuri ed efficaci come quelli ricavati dal tessuto fetale", commenta Takashi. I ricercatori sperano di iniziare la sperimentazione clinica sull'uomo entro la fine del 2018.
caricamento in corso...
caricamento in corso...