C'è l'ora giusta per colazione, pranzo e cena: mangiare per proteggere il cuore

15 febbraio 2017 ore 13:00, Americo Mascarucci
La distribuzione dei pasti e la qualità del cibo consumato possono influire pesantemente sullo stato di salute di una persona fino a prevenire, o al contrario favorire, l'insorgere di determinate malattie. Lo hanno affermato iricercatori dell’American Heart Association, che hanno stilato un rapporto dettagliato su come è bene distribuire i pasti per prevenire il rischio di malattie cardiovascolari prestando molta attenzione agli orari e al tipo di cibi che vengono consumati. 
C'è l'ora giusta per colazione, pranzo e cena: mangiare per proteggere il cuore

Importanza della colazione  
La colazione diversamente da ciò che si pensa è un pasto fondamentale della giornata. Saltarla comporterebbe il 27% di probabilità in più di soffrire di disturbi cardiaci e il 18% in più di subire un ictus. 
Questo perché secondo i ricercatori circa il 30% delle calorie il corpo dovrebbe riceverle proprio dalla prima colazione non oltre due ore dal risveglio. 

Il pranzo e la cena
Innanzitutto gli esperti suggeriscono sempre di mangiare quando si ha realmente fame e non per abitudine o per soddisfare un bisogno emotivo. Meglio non ritardare mai i pasti, perché questo potrebbe influire negativamente sullo stato di salute cardiovascolare. Questo perchè i pasti tardivi ritarderebbero il regolare processo del glucosio ragiione per cui sarebbe consigliabile evitare gli zuccheri. 
Secondo la ricerca la frequenza dei pasti deve tenere conto di due diversi fattori: se si è in grado di controllare la propria dieta alimentare si può anche mangiare spesso, ma se al contrario si hanno difficoltà a saziarsi una volta iniziato un pasto, meglio concentrarsi sui tre pasti principali, colazione, pranzo e cena, evitando di mangiare più frequentemente durante l'intero arco della giornata. 
Importante regolare l'orologio esterno con quello biologico interno all'organismo. Non sempre infatti gli orari potrebbero combaciare a rischio e pericolo della propria salute.
caricamento in corso...
caricamento in corso...