Sindrome di Down, Senato approva mozioni bipartisan: ora investimenti

17 maggio 2017 ore 10:02, Americo Mascarucci
La sindrome di Down è stata protagonista ieri a Palazzo Madama. L'Aula del Senato ha infatti approvato alcune mozioni rivolte a migliorare le condizioni dei soggetti affetti dalla sindrome. Il sottosegretario alla Salute, Davide Faraone, ha espresso parere favorevole su tutti gli atti di indirizzo presentati ponendo però come unica condizione la riformulazione con l'introduzione della dicitura: "nei limiti delle disponibilità di bilancio".
Sindrome di Down, Senato approva mozioni bipartisan: ora investimenti

LE MOZIONI - L'Assemblea ha approvato 4 mozioni e 2 Ordini del giorno che impegnano il Governo a potenziare l'assistenza alle famiglie, gli impegni in ambito scolastico, lavorativo e sanitario per le persone con sindrome di Down. 
La mozione di Forza Italia presentata dal senatore Andrea Madelli "impegna il Governo ad adottare provvedimenti per garantire assistenza ai genitori nelle strutture preposte alla diagnosi e a fornire adeguata informazione su misure di sostegno e condizioni di inclusione scolastica, sociale e professionale; ad assumere iniziative per incentivare attività di ricerca ed elaborazione di progetti per il sostegno di bambini con difficoltà cognitive, ridefinendo le linee guida per l'assistenza alle persone; a porre in essere iniziative che migliorino le condizioni di vita delle persone con sindrome di Down"
Mandelli ha poi commentato: "Esprimo soddisfazione per l'approvazione all'unanimità della mia mozione riguardante le persone affette da sindrome di Down: è un dovere delle istituzioni avviare un percorso di sostegno verso una piena inclusione sociale. Ora ci aspettiamo che il governo traduca presto gli impegni in fatti, garantendo, già nella fase della diagnosi prenatale, un'adeguata assistenza e informazione ai futuri genitori e incentivando in termini finanziari le attività di ricerca e l'elaborazione di progetti e programmi per il sostegno ai bambini con difficoltà cognitive e di apprendimento, soprattutto nell'età evolutiva. Bene anche l'approvazione della mia mozione per il contrasto al virus dell'epatite C, la cui diffusione nel nostro Paese conosce un livello importante". 
Altra mozione approvata la n. 755 a prima firma del sen. D'Ambrosio Lettieri (DI), chiede di integrare il decreto del 12 gennaio 2017 sui livelli essenziali di assistenza e di rivedere i requisiti minimi di accesso alle prestazioni Inps.

ORDINI DEL GIORNO - Sono stati poi approvati alcuni ordini del giorno: uno a prima firma del sen. Consiglio (Ln) che impegna il Governo a verificare l'attuazione della legge n. 68 del 1999 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili); un altro a prima firma del sen. Panizza (Aut) impegna invece il Governo a riconoscere la pensione minima ai genitori che assistono figli con sindrome di Down e hanno 15 anni di contribuzione.

#sindrome di Down #mozioni #senato
 


caricamento in corso...
caricamento in corso...