Torna la meningite in Toscana: ricoverata maestra non vaccinata

19 aprile 2017 ore 9:04, Micaela Del Monte
Torna a far paura la meningite. Non sembra essersi arrestata infatti l'ondata di casi  di infezione da meningococco, anche se gli ultimi risalgono al 7 aprile. Questa volta, dopo Salerno e Perugia, si torna in Toscana. A Livorno infatti una giovane insegnante d'asilo di 34 anni è stata ricoverata per un'infezione da meningococco di tipo C. 

Torna la meningite in Toscana: ricoverata maestra non vaccinata
PROFILASSI
La maestra, residente a Livorno, non era vaccinata. La Asl Toscana nord ovest, parlando del caso di meningite registrato nella regione, ha anche spiegato che le condizioni della paziente sono stabili. Le analisi che hanno confermato il ceppo C sono stati eseguite dal laboratorio dell'ospedale fiorentino Meyer. Si tratta del quarto caso di infezione da meningococco C in Toscana nel 2017 (nello stesso periodo del 2016 i casi erano già arrivati a 16). Il reparto igiene e sanità pubblica della Asl Toscana ha provveduto ad avvisare il direttore del circolo didattico e, per precauzione, ha anche ritenuto opportuno avviare la profilassi ai bambini, alle altre insegnanti della scuola e ai contatti più stretti della paziente.

LOCALI FREQUENTATI
L'Ausl comunica che, dalla mezzanotte alle 3 del mattino del 15 aprile, la giovane ha frequentato il locale Le Scimmie di Tirrenia, in provincia di Pisa. L'insegnate dell'asilo, ricoverata all'ospedale di Livorno per meningite meningococcica di tipo C ha riferito i diversi spostamenti e i luoghi frequentati nei giorni precedenti al manifestarsi dei sintomi nelle province toscane di Massa-Carrara, Livorno e Pisa. La Ausl Toscana Nord Ovest comunica quindi che sabato 8 aprile dalle 21.30 alle 2.30 la donna si trovava al Festival irlandese a Carrara Fiere. Dalle 2.30 alle 3.30 del 9 aprile al pub Johnny fox's di viale Colombo a Marina di Carrara.

Dalle 3.30 all'ostello Apuano di via delle Pinete a Marina di Massa. Il 5 aprile scorso l'insegnante di 34 anni era per un aperitivo alla Vela, in viale Italia Livorno e poi a cena al Decimo Porto in piazza Mazzini a Livorno. L'8 aprile alle 1.30 si trovava al pub La Volta a Pisa in piazza delle Vettovaglie. Il 10 aprile invece a cena al ristorante Melafumo in via Mentana a Livorno. L'11 aprile dalle 22 alle 24.15 circa la donna ha frequentato il pub Le Scimmie di Tirrenia. Il 12 aprile era al ristorante Il Tegolo in Piazza Garibaldi a Livorno, per spostarsi successivamente al pub La Sentina Scali delle Cantine 3 a Livorno nel quartiere La Venezia. Il 13 aprile dopo cena era al bar Civili a Livorno, il 14 aprile al ristorante La Bua dell'orata Scali Novi Lena a Livorno e. In tarda serata, dalle 00.35 alle 2.30 del 15 aprile, al pub Le Scimmie a Tirrenia e dopo le 02.30 al bar Sardelli a Livorno. La ragazza ha frequentato inoltre vari corsi di fitness femminile nella palestra Accademia dello Sport di Via Garibaldi a Livorno: il 5 aprile è entrata in palestra alle 10.57; il 6 aprile alle 17.26, il 7 aprile alle 18.49; il 10 aprile alle 17.45; l'11 aprile alle 18.48; il 13 aprile alle 18.54 entrata; il 14 aprile alle 17.54.

CONTATTI ASL
Il servizio di igiene e sanità pubblica della Asl raccomanda a tutti coloro che hanno frequentato negli orari segnalati questi locali, di recarsi dal proprio medico curante, al servizio di guardia medica o al servizio di igiene e sanità pubblica della Asl di residenza, per effettuare la profilassi antibiotica specifica. Anche coloro che sono vaccinati devono sottoporsi alla profilassi. Per contattare il Servizio di igiene e sanità pubblica e nutrizione di Massa-Carrara telefonare allo 0585.493932-3902-3905 dalle 8 alle 14 oppure allo 0585.4931. Per il Servizio di Pisa (Galleria G.B. Gerace 14) telefonare allo 050.954422452. Zona Val d'Era e Alta Val di Cecina (Via E.Mattei, 2 Pontedera) 0587.273664. Per il Servizio di Livorno a Borgo San Jacopo 59, dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 18.
caricamento in corso...
caricamento in corso...