La Giornata del Sollievo, questa sconosciuta: eventi sulla terapia del dolore

26 maggio 2017 ore 10:29, Americo Mascarucci
Torna domenica 28 maggio la Giornata nazionale del Sollievo il sollievo dal dolore per chi è arrivato alla fine della vita a causa di una malattia e ha bisogno di terapie e farmaci efficaci quanto di cura umana. Centinaia le manifestazioni previste per la XVI Giornata presentata oggi e promossa dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti.
La Giornata del Sollievo, questa sconosciuta: eventi sulla terapia del dolore

L'INIZIATIVA-  La Giornata del Sollievo è intitolata al giornalista de La Stampa Gigi Ghirotti che ammalatosi di linfoma di Hodgkin, comunicò la sua esperienza di malato in corrispondenze e inchieste televisive, fino all'anno della sua scomparsa avvenuta nel 1974. Diverse le manifestazioni previste per questa XVI edizione un po’ in tutta Italia: incontri pubblici di sensibilizzazione e informazione; affissione di locandine nelle farmacie per iniziativa di Federfarma; visite gratuite in ambulatori di terapia del dolore; stand di associazioni di volontariato nelle piazze, convegni e corsi di formazione per operatori sanitari; spettacoli in ospedali, animati gratuitamente da personaggi dello spettacolo, ma anche da operatori sanitari che suonano o cantano. La raccolta delle iniziative è stata curata dalla Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome (Settore salute e politiche sociali). In questa Giornata, attraverso molteplici iniziative e manifestazioni, i volontari di associazioni che operano in ambito socio-sanitario, gli operatori sanitari, le famiglie, gli studenti e i docenti, sono sollecitati a riconoscere i bisogni della persona malata e starle vicino con cura e tenerezza – specie quando è anziana, sofferente e in fase avanzata di malattia.

GLI INTERVENTI - "Dietro la terapia del dolore c'è un'azione di civiltà, un accompagnamento dolce, estremamente importante per le famiglie", ha commentato il ministro Beatrice Lorenzin intervenendo alla presentazione. L'Osservatorio di monitoraggio delle cure palliative, istituito dalla Fondazione e coordinato dall'ex ministro Livia Turco, ha sottolineato che secondo le rilevazioni la legge è ancora oggi poco nota: il 63% dei cittadini intervistati non la conosce. L'analisi fornisce però un dato molto positivo: le persone che sono state prese in carico dai centri di terapia del dolore e dagli hospice ne sottolineano la dote di qualità umana e professionale.

IL PREMIO - Altra iniziativa inserita nel programma la consegna del premio "Gerbera d'oro"assegnato dalla Conferenza delle Regioni e dalla Fondazione nazionale Gigi Ghirotti come riconoscimento annuale ad una struttura sanitaria distintasi per il buon funzionamento dei servizi alla persona in tema di terapia del dolore. Per il 2017 il premio è stato attribuito alla struttura sanitaria che si è distinta meglionell'affrancamento dal dolore inutile ed è andato alla Lombardia per il progetto dall'ospedale Niguarda. Su 34 progetti provenienti da 12 Regioni che hanno partecipato all’edizione 2017 è stato premiato il progetto "Rete terapia del dolore, Red-Milano" presentato dall’Azienda socio sanitaria territoriale Grande Ospedale Metropolitano Niguarda.
Proprio con la creazione e l’implementazione della rete Red-Milano è stato possibile garantire la continuità assistenziale e la relazione con tutti gli erogatori multi specialistici territoriali e ospedalieri. 

#giornatadelsollievo #terapiadolore #curepalliative

caricamento in corso...
caricamento in corso...