Incubo Meningite, un caso alle Eolie: ricoverato 24enne post discoteca

29 agosto 2017 ore 10:43, Andrea Barcariol
Altro caso di meningite, questa volta alle isole Eolie. Un giovane di Milazzo di 24 anni è stato segnalato dalla guardia medica di Vulcano e successivamente è stata confermata la diagnosi dai medici dell'ospedale «Papardo» di Messina dove è attualmente ricoverato. Si tratta di meningite causata dal batterio meningococco. I medici sono ottimisti ma il ragazzo rimane sotto controllo, secondo il protocollo previsto in questi casi, vista la viralità della malattia. Il giovane da Vulcano si era trasferito a Lipari dove aveva trascorso una serata in discoteca.

Incubo Meningite, un caso alle Eolie: ricoverato 24enne post discoteca
Nessun allarmismo particolare, anche se la parola meningite in Italia suscita sempre grande attenzione, titoloni sui giornali e in tv. Un fenomeno non giustificato come dimostrano i dati degli ultimi due anni diffusi dall'Istituto Superiore di Sanità: quasi 200 casi per anno di malattia invasiva da meningococco, la maggior parte dei quali causati dai sierogruppi B e C. Un andamento che conferma il trend degli ultimi anni. In generale, la letalità riguarda il 10% dei casi. L’unica vera epidemia negli ultimi due anni riguarda il focolaio di meningococco C presente in Toscana che è però circoscritto in un’area specifica nella quale la Regione ha immediatamente predisposto l’offerta gratuita della vaccinazione a un'ampia quota della popolazione.

MENINGITE
Indica un’infiammazione delle meningi, le membrane che avvolgono e proteggono cervello e midollo spinale. La meningite è generalmente di origine infettiva, determinata cioè da virus, batteri o funghi, ma può essere causata meno frequentemente da neoplasie, fenomeni autoimmunitari o dall’assunzione di alcuni farmaci.
Tra le forme infettive, quella più frequente e di solito meno grave, è la forma virale, dovuta a virus di comune diffusione, come i virus influenzali o gli herpes virus. Questa forma non è contagiosa, perché dovuta
Incubo Meningite, un caso alle Eolie: ricoverato 24enne post discoteca
all’eccezionale superamento della barriera emato-encefalica da parte del germe, a causa della presenza nel soggetto colpito, in quel particolare momento, di alcune condizioni predisponenti, come uno stato, anche transitorio, di immunodepressione; se lo stesso virus infettasse un altro soggetto, provocherebbe l’insorgenza della sola malattia di base; ad esempio, nel caso di un virus influenzale, comparirebbero solo i sintomi dell’influenza.
Il vaccino va somministrato solo alle fasce di popolazione raccomandate e ai gruppi a rischio, per mantenere alta la protezione collettiva e individuale dalla malattia.

#meningite #eolie #italia
caricamento in corso...
caricamento in corso...